Thursday, 12/12/2019 UTC+2
IL SAPERE

Terremoto 6.0 in Centro Italia

Terremoto 6.0 in Centro Italia

Post by relatedRelated post

Paura nella notte in Centro Italia. La prima scossa alle 3:36, la seconda alle 4:33. Pescara del Tronto e Amatrice rasi al suolo.


Amatrice
, in provincia di Rieti, ridotta a un cumulo di macerie. “È un dramma, un macello”, dice il Sindaco Sergio Pirozzi. Il paese è crollato questa notte intorno alle 3:36, dopo la scossa di terremoto di magnitudo 6.0 con epicentro a 4 chilometri di profondità vicino ad Accumoli, che ha provocato la morte di almeno 247 persone.

E anche in questo comune, sempre in provincia di Rieti, la situazione è “drammatica – dice il primo cittadino Stefano Petrucci -. Continuano a esserci persone nelle macerie accertate e chissà quante ancora non accertate”. Rasa al suolo anche la frazione di Pescara del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno.

terremoto umbria2

Una seconda scossa di magnitudo 5.4 è stata registrata alle 4:33 con epicentro tra Norcia (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata) ed ipocentro a 8,7 chilometri di profondità. La scossa è stata avvertita oltre che in Abruzzo e in Umbria, anche in Lazio ed Emilia-Romagna. Un terremoto per il sindaco de L’Aquila Massimo Cialente, che è una “tragedia come quella che abbiamo vissuto” nel 2009, avvenuto in una zona “ad alta sismicità”, spiegano dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Il forte terremoto più recente, di magnitudo 5.9, ha colpito Norcia nel 1979 e Cascia nel 1703. Il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio sono attesi sul posto.

Dall’Abruzzo srieti_agg_ore_7_00ono partiti per soccorsi e sopralluoghi 35 tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas). Alcune squadre sono dirette verso le Marche, altre verso la parte interna del Lazio, in particolare verso la provincia di Rieti. Delle squadre fanno parte unità cinofile e medici anestesisti e rianimatori. A L’Aquila è operativa la base dell’elisoccorso a Preturo. Facebook ha attivato il suo servizio “Safety check”, che consente agli utenti di segnalare che sono in sicurezza in caso di pericolo.

Il sisma ha raso al suolo la frazionterremoto umbria3e di Pescara del Tronto (Ascoli Piceno) e si teme che fra le macerie possano esserci vittime. Sul posto sono al lavoro i Vigili del Fuoco, il 118 e la Protezione Civile. Arquata del Tronto è uno dei centri che ha riportato maggiori danni nelle Marche. Altri danni e persone coinvolte in almeno quattro comuni, tre in provincia di Rieti e uno in provincia di Ascoli Piceno. È “alto” e viene aggiornato di ora in ora il numero dei cittadini che nelle Marche sono sfollati per il crollo o i gravi danni subiti dalle loro abitazioni a causa del terremoto.

Aggiornamento di Giovedì, 25 Agosto 2016

Continua a crescere il numero delle vittime della tragedia, che ha distrutto Amatrice e Accumoli, in provincia di Rieti, Arquata, in provincia di AscoliPiceno, e la sua frazione Pescara del Tronto.
I morti salgono a 247, 190 nei paesi laziali, 57 nel marchigiano, oltre ai 264feriti ricoverati negli ospedali, ma il numero rimane tristemente ancora aperto. I soccorritori, 880 pompieri con l’ausilio di 250 mezzi, hanno scavato con le pale e a mani nude, illuminati dalle lampade, mentre la terra all’alba tornava a tremare, per provare a recuperare gli eventuali superstiti finiti sotto le macerie.
Diverse le nuove scosse registrate nella notte, la più forte delle quali di magnitudo 4.5 alle 5:17 con epicentro tra Accumoli e Arquata del Tronto. Per i 2.500 superstiti, divisi tra le strutture della Protezione Civile, il palazzetto di Amatrice e le tende portate ad Accumoli, la notte è trascorsa nello stremo delle forze e nel timore di nuovi crolli. Mentre si continua a scavare alla ricerca di sopravvissuti, nei paesi colpiti dal sisma comincia a proiettarsi un’altra ombra minacciosa: quella dello sciacallaggio, per cui sono già stati registrati diversi episodi da forze dell’ordine e soccorritori.

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
Filadelfica
About

"Temet nosce"

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »