Sunday, 15/12/2019 UTC+2
IL SAPERE

Sperimentazione – oltre i Cinque Sensi

Sperimentazione – oltre i Cinque Sensi

Post by relatedRelated post

Si dice che i cinque sensi ci hanno ingabbiato qui, in questa vibrazione e dimensione

e che facciamo fatica a uscirne, ovvero a recuperare un livello di vita più sereno e leggero. Leggero non significa banale, significa vivere sollevati dal peso di questo continuo ruminare della mente vecchia, che ci costringe in una materia pesante, un organismo necessitato e a rischio malattie, proprio perché molte vibrazioni sono bloccate. Ormai io distinguo tra “mente vecchia” e “Mente”. Certo, alla fine ci troveremo a essere coadiuvati e serviti da Mente, ma ora, per discernere, usiamo riferirci a tutte e due le modalità, ovvero a due livelli vibrazionali e quindi di pensiero, diversi.
Sì, la qualità dei pensieri è relativa al livello di vibrazione.
Oggi mi voglio soffermare un po’ in ciò che iniziamo a percepire oltre i cinque sensi. Solo un piccolo accenno, siamo ancora in tempo di vacanze.

images

Come ci percepiamo

Ho nella testa un pensiero che corrisponde a una situazione o a una persona. Sono da sola qui. Non sono nella situazione, né ho davanti la persona. Per cui i cinque sensi sono messi fuori. Non tocco, non vedo, non sento, né annuso, nella situazione che sto pensando.
Sto. Ascolto. Avverto che, esclusi i cinque sensi, qualcos’altro si muove in me. Un passaggio di tensione, un movimento, un flusso. Non c’è un vuoto, un nulla, c’è un qualcosa che sommuove, mi percorre e che non è il pensiero, perché quello lo distinguo da ciò che mi sta attraversando, da ciò che sto sentendo e sperimentando a livello organico.
Sì, lo so che questa esperienza la viviamo tutti, io sto solo cercando di esserci rendendomene conto.
Cos’è, allora, questo sentire che mi attraversa?
Non fa parte dei 5 sensi e non è il pensiero, ma è certamente, sollecitato dal pensiero.
Forse questo è il “sentire”, l’esistere con le sue modalità in me di un flusso, di un passaggio di energia che mi sta attraversando. Questo è il contatto, entanglement tra me e la situazione o la persona che sta nella mia mente?
Questo è il flusso? Il flusso allora mi dà un altro livello del contatto.
Mi rendo anche conto che, se nel pensiero io posso agire, posso interferire, modificarlo, qui non posso. Questo fluire è quello che è, posso provare a fermarlo, a non sentirlo (questo forse l’abbiamo fatto per molto tempo), ma non posso tarparlo, renderlo non esistente, non fluibile. Questo movimento è, indipendentemente da me.
Sto percependo e mi sto rendendo conto del mondo dei flussi. Abbiamo detto che gli archetipi primari sono movimenti, flussi di energia.
Applicare gli archetipi mi porta a sperimentare il mondo dell’energia? Oltre l’illusorio mondo dei concetti, della mente e della ragione?

Francesca Salvador (22/08/2016)

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
Francesca Salvador
About

Francesca Salvador, scrittrice. Da anni in un percorso di ricerca e sperimentazione personale, si occupa di alfabeti e archetipi. Questa ricerca ha come obiettivo il benessere, la consapevolezza, il salto quantico di questa era, per cui, non ci si sofferma su significati intellettivi ma si va alla vibrazione, alla forza, alla dimensione quantica che segni e simboli indicano. Gli stessi segni, unitamente a ogni aspetto della realtà, della vita, dell'esperienza individuale e collettiva, diventano canali verso la forza creatrice di cui siamo i portatori. Questo l'autrice intende affermare in tutte le sue pubblicazioni e con chi, su un cammino di condivisione e confronto, interagisce con lei. Per le mie pubblicazioni, negli stor Amazon , Mondadori, IbsLibri: Libri di Francesca Salvador

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »