Monday, 11/11/2019 UTC+2
IL SAPERE

Sentiero della Mano Destra, Sentiero della Mano Sinistra

Sentiero della Mano Destra, Sentiero della Mano Sinistra

Post by relatedRelated post

Sentiero della Mano Destra, Sentiero della Mano Sinistra

Articolo di Mandy Lord

I percorsi o sentieri della mano sinistra e della mano destra rappresentano oggi una sorta di denominazione convenzionale che racchiude però un significato più profondo legato ad un vero e proprio orientamento mistico-spirituale che un qualsiasi individuo che si muove attraverso le scienze esoteriche, si trova ad interpretare, incarnare e vivere.

Le pratiche del sentiero della mano Sinistra secondo la definizione classica odierna, sono essenzialmente associate con il mondo della magia nera, Satanismo e anche con un certo tipo di paganesimo, insomma tutte quello che porta l’uomo ad auto potenziarsi ed evolversi liberamente senza intermediari con il Divino o l’ausilio di una qualsiasi politica di controllo organizzata e gerarchizzata. Invece le pratiche del Sentiero della mano Destra, abbracciano il Cerimoniale Magico corretto e depotenziato, Cabala di derivazione Ebraica, le principali Società Segrete e tutte le forme di magia angelica, bianca, Wicca o comunque cristianizzata.

Questi termini penetrarono in Occidente attraverso la Società Teosofica, la più importante organizzazione occultista di fine ottocento e primo Novecento, ma nel corso del processo subirono varie distorsioni interpretative. Secondo la concezione degli antichi, derivante per esempio da certe rappresentazioni specifiche delle tradizioni Bon, i riferimenti alla destra e alla sinistra, nascono essenzialmente dai cosiddetti “meridiani laterali” in riferimento al lato destro e sinistro del corpo umano.

IL LATO SINISTRO incarnava la conoscenza, il potere spirituale, la saggezza e la purezza.

IL LATO DESTRO il potere materiale/monetario, la forza o potere fisico, le impurità dell’animo e la corruttibilità dell’uomo.

Nel Tantra vengono chiamati rispettivamente Vamachara e Dakshinachara, e sarebbero le vie che in modo e con mezzi differenti, portano entrambe all’illuminazione. La via Destra (Dakshinachara) basa la sua disciplina su pratiche Vediche e Induiste, mentre la via Sinistra (Vamachara) è un percorso che si discosta da quello suggerito dai Veda e contiene un’esperienza molto più dura ed estrema, tanto da non essere mai consigliata a chiunque. Secondo quest’ultima filosofia infatti, soltanto arrivando sempre al limite delle proprie sopportazioni fisiche e mentali si può raggiungere il massimo potere individuale.

L’attribuzione a determinate condizioni e tendenze umane ai due orientamenti opposti degli arti fisici, nasce forse dalla volontà di trasmettere l’esistenza di due blocchi definiti e contrapposti, che influenzando il percorso di scoperta interiore di un qualsiasi individuo ne determina inevitabilmente il destino dei suoi risultati. Lobo sinistro e lobo destro incrociati tra di loro, perchè la parte sinistra si rifà all’emisfero destro del cervello, quello femminile, quello animico e la parte destra si rifà all’emisfero sinistro del cervello che è invece la parte spirituale cioè la parte maschile del Se. I primi popoli credevano che esistessero due sentieri rappresentanti due forze opposte…una portava l’uomo ad evolversi nella maniera corretta attraverso le correnti amiche, l’altra portava invece ad essere in balia di volti accoglienti ma di carta, ammalianti perché in cerca di nuovi schiavi da confondere partendo dalla memoria.Oggi l’orientamento generale ha portato ad attribuzioni sempre più nette per riconoscere quale individuo appartiene al sentiero più adatto e chi invece si sta facendo macchiare silenziosamente dal sentiero opposto. Nelle varie traduzioni in chiave moderna si parla anche della mano destra come colei che trattiene o cattura e della mano sinistra come quella più sensibile nel rilasciare la propria energia.
Il sentiero della mano Sinistra ti mette in mano alla propria esperienza diretta. Il sentiero della mano Destra ti mette in mano ad esperienze già manipolate da altri prima di te. Qualunque studioso, occultista, satanista una volta assorbito un certo orientamento etico, morale e ideologico può tracciare delle forme rappresentanti che incarnano meglio gli effetti di certi insegnamenti sani. Con una lente di ingrandimento ancora più definita, ecco alcuni punti che secondo me, indicano in modo più preciso quali comportamenti, tendenze o inclinazioni dell’uomo possono appartenere al sentiero giusto/ispirato o a quello deviato/sbagliato.

– Qualsiasi testo dichiara o fa intendere di contenere tutta la verità necessaria…E’ mano destra.
– Le culture che si affidano alle verità tramandate anche nei testi antichi…E’ mano sinistra.
– La sola conoscenza scritta…E’ mano destra.
– La conoscenza…E’ mano sinistra.

– Essere consapevoli dell’incapacità di correggere i propri difetti…E’ mano destra.
– Liberarsi dai propri difetti limitanti per la propria maturità…E’ mano sinistra.
– Esitare per timore o paura…E’ mano destra.
– Osare nei momenti giusti…E’ mano sinistra.

– Il sacrificio…E’ mano destra.
– L’ impegno…E’ mano sinistra
– Insegnare da maestri consapevoli di esserlo…E’ mano destra.
– Insegnare da maestri inconsapevoli e disinteressati anche nell’esserlo considerati…E’ mano sinistra.

– Scadere eccessivamente al fascino del denaro…E’ mano destra.
– Concepire il denaro come mezzo e non come fine…E’ mano sinistra.
– Mercificare in qualsiasi modo la propria conoscenza…E’ mano destra.
– Riuscire a dividere le attività Spirituali da quelle per il proprio sostentamento…E’ mano sinistra.

– La limitazione travestita da libertà…E’ mano destra.
– L’illimitata sperimentazione…E’ mano sinistra.
– L’insicurezza travestita da certezza…E’ mano destra.
– L’equilibrio…E’ mano sinistra.

– Dipendere da una qualsiasi droga chimica…E’ mano destra.
– Provare tutto ma non dipendere mai da nessuna droga…E’ mano sinistra.
– Dipendere eccessivamente dalla natura di una qualsiasi dualità terrena…E’ mano destra.
– Trascendere nel modo giusto le dualità terrene presenti…E’ mano sinistra.

– Insegnare o trasmettere ciò che non si conosce veramente…E’ mano destra.
– Insegnare o trasmettere solo ciò che si è provato in prima persona…E’ mano sinistra.
– Dire sempre le bugie o sempre la verità…E’ mano destra.
– Dire esclusivamente la verità per le cose importanti…E’ mano sinistra.

– L’incapacità di coltivare la propria individualità anche insieme ad altri, convincendosi che alla lunga una qualsiasi condivisione è limitante per la propria persona…E’ mano destra.
– Possedere un’individualità abbastanza forte e indipendente da non temere nessun momento di condivisione con gli altri…E’ mano sinistra.
– Ostentare le proprie esperienze…E’ mano destra.
– Provare una sorta di riservatezza per una parte delle proprie esperienze…E’ mano sinistra.

– Usare il Satanismo esclusivamente per la propria affermazione personale…E’ mano destra.
– Lavorare per il Satanismo anche per la propria affermazione personale…E’ mano sinistra.
– Nascondere…E’ mano destra.
– Mostrare…E’ mano sinistra.

Queste sono le uniche associazioni che posso concepire e condividere nella loro forma generale. Personalmente ritengo che nonostante le particolari differenziazioni identificative appena riportate, non si possa ridurre tutto un intero percorso in una semplice posizione rispetto ad un’altra.
Ragionare e orientarsi in “destra” o “sinistra”, indica una dualità di riferimento palese e quindi una possibile dipendenza, limitante per la nostra piena e profonda comprensione delle cose che ci circondano. La natura stessa della dualità è finta, totalmente fittizia per antonomasia, esiste soltanto per rendere l’uomo e le sue scelte, dapprima controllabili e successivamente dominabili. Bisogna cercare di andare oltre l’assimilazione ed il dominio della dualità sulla mente umana, solo così l’uomo stesso non sarà più limitato e potrà vivere la sua esistenza nel pieno delle sue libere capacità.

Si può cercare di delineare (come in questo caso) delle forme di riferimento abbastanza attendibili, ma lo spirito satanico tende da un certo punto in poi a trascendere per natura una qualsiasi “condotta di rappresentanza” legata a questo nostro mondo virtuale che chiamiamo realtà. Il meccanismo duale “Sentiero della mano Destra o Sentiero della mano Sinistra” contiene quindi un valore soltanto nel mondo fisico materiale in cui viviamo e in cui ci muoviamo. Ha a che fare con noi ma solo in parte…ci coinvolge perchè può contenere verità ma solo in un certo senso e riuscendo a interpretare il tutto solo in un certo modo…fino ad un certo punto. Non esiste un sentiero assolutamente retto ed un altro assolutamente errato. Esistiamo solo noi, il nostro punto di osservazione e la nostra esperienza.

I viandanti bendati del Sentiero della mano Destra scrivono quello che gli viene dettato e non sanno dove stanno andando.

I guerrieri Spirituali del Sentiero della mano Sinistra lavorano per conoscere la destinazione del loro viaggio, scrivono loro quello che provano e ricordano soltanto ciò che un giorno potranno trasmettere nella forma e nel modo a loro più congeniale.

Fonte: http://www.unionesatanistiitaliani.it/index.php?option=com_content&view=article&id=50&Itemid=46

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
Blackstar
About

Ricercatore della Verità, appassionato di Arti Marziali, Musica ed Esoterismo.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »