Friday, 16/11/2018 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

Petto di Anatra e Caramellata

Petto di Anatra e Caramellata

Post by relatedRelated post

Il petto di Anatra o si ama o si odia, il suo sapore un pò selvatico e deciso segmenta, inevitabilmente, i commensali.. io lo adoro e in casa mia non manca quasi mai, in questa ricetta lo propongo in una maniera piuttosto classica accompagnato da patate e da una caramellata di cipolle tropea e mandarino.

Ingredienti per tre persone:

1 Petto di Anatra di circa 400 grammi

1 Scorza di mandarino (o arancia)

3 Patate medie

3 Cipolle di tropea

Sale e pepe, zucchero

Preparazione:

Accendete il forno a 180 gradi e mettete dentro una teglia vuota, così intanto si scalda, prendete il petto di Anatra e massaggiatelo con sale grosso e pepe, solitamente la carne si sala alla fine, ma in questo caso è necessario salarla prima perchè quello che vogliamo ottenere e fare uscire il grasso dalla pelle, non dobbiamo sigillare subito, ponetelo quindi in una padella fredda, appoggiandolo dal lato della pelle e accendete il fuoco, lasciatelo cuocere così, sino a cottura quasi completa senza girarlo, nel frattempo tagliate le patate, sciacquatele bene in acqua fredda e mettetele a lessare per 6 minuti da quando l’acqua salata bolle, poi scolatele e tenetele da parte, prendete la cipolla di tropea e affettatela fine, tagliate la scorza dell’agrume avendo cura di non asportare anche la parte bianca, che deve rimanere sul frutto, fate rosolare, sino a cottura la cipolla in olio evo, quando è quasi cotta aggiungete un cucchiaino di zucchero e le scorze dell’agrume, rosolare insieme sino a legatura, spegnere.

Prendete il petto e mettetelo nella teglia nel forno appoggiato sulla pelle per 7 minuti, nel frattempo fate saltare le patate nel grasso di anatra rimasto nella padella, dopo 7 minuti prendete il petto, il risultato sarà croccante sulla pelle e rosa al centro, prima di tagliarlo aspettate qualche minuto che si raffreddi un pò, impiattare come da foto.

Nella carne al sangue il grado di cottura può variare a seconda dei gusti, considerate comunque dai 5 ai 9 minuti il tempo di permanenza nel forno.

Fabio Salani

PulsanteLibriConsigliati

fabiosalani
About

Quando metto troppi ingredienti in una ricetta vuole dire che ho sbagliato qualcosa. Appassionato della ricerca del vero, nella vita come in cucina, annoiato dalle apparenze, cerco di realizzare buoni piatti con pochi ingredienti di qualità unendo fantasia e gusto.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »