Wednesday, 21/8/2019 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

Onnivoro a Chi?

Onnivoro a Chi?

Post by relatedRelated post

Quante cose siamo stati abituati a dare per certe senza averne la benché minima prova, esclusivamente perché “fan tutti così” o perché “è così da sempre, lo sanno tutti”?! Ebbene l’onnivorismo della specie umana ne è una delle dimostrazioni. Avete mai provato a indagare lo studio che sottostà a questa definizione? credete esista una qualche dimostrazione scientifica di ciò? la risposta è: assolutamente no, è un’ipotesi!! Anzi già alla fine del 700 Cuvier fondò la disciplina della Anatomia Comparata, studio tramite il quale definì senza ombra di dubbio e tramite il metodo scientifico che la razza umana è una specie frugivora; tutt’oggi non è mai stato confutato, semplicemente totalmente ignorato, sopratutto all’interno delle università, chissà come mai…

Forse perché quello di cui ci nutriamo andrà poi a costruire letteralmente tutte le strutture del nostro corpo e andrà a dare il carburante affinché tutti i processi che ci permettono di vivere e godere della vita possano avvenire? ..e che inserendo il cibo sbagliato incapperemo in tutti i problemi di cui oggi l’umanità è afflitta?.. dalla scarsissima vitalità, le malattie, la morte precoce e tutti i malanni di cui siamo circondati ogni giorno! Credetemi se vi dico che l’idea che generalmente abbiamo della salute è totalmente lontana da ciò che può essere il nostro vero potenziale le nostre vere capacità; se solo rispettassimo la complessissima e meravigliosa macchina che ospita la nostra coscienza, avremmo la possibilità di scoprire e godere di sensazioni e stati mentali totalmente diversi da quelli che ordinariamente sperimentiamo, risparmiandoci un’importante dose di sofferenza che ormai diamo per scontata essere in noi, ma che principalmente deriva dal mal funzionamento dei processi interni di digestione/assimilamento. Al contrario fornendo il giusto nutrimento al nostro corpo si vivrà un’armonia e una pace totalmente inaspettate e forse mai provate dato che purtroppo la maggioranza di noi è stata nutrita fin dal feto materno con cibo non adatto alla nostra specie.

È risaputo che è all’interno dell’intestino si producono la maggior parte delle serotonine, una delle più importanti sostanze per quanto riguarda il nostro benessere in generale, oltre a molto altro.. da questo e dall’incrocio di più dati e studi, sembrerebbe che la salute intestinale determini in grandissima parte il tono e la qualità della nostra vita… infatti la scienza medica ufficiale è da pochi anni che sta studiano il così detto “micro/macro-biota” scoprendo sempre di più sulle correlazioni fra salute intestinale e praticamente tutti i processi interni al corpo umano… alcuni studi riportano che la quantità di neuroni che sono all’interno del tratto intestinale probabilmente è superiore a quella del cervello, comportandosi così come un secondo centro di pensiero ed elaborazione.

Personalmente ritengo che chiunque sia su un percorso di consapevolezza interiore e di tentativo di risveglio dal torpore che affligge l’umanità di questi tempi, prima o poi debba confrontarsi con ciò che assimila e di cui si nutre, proprio perché aumentando la propria sensibilità e coscienza saremo naturalmente influenzati e caratterizzati fin nei nostri pensieri più intimi e profondi da ciò che introduciamo nel nostro organismo.

Il nostro corpo infatti, essendo una macchina alchemica evolutissima, è capace di sopravvivere nonostante la più estesa varietà di materiale organico che vi introduciamo, ma il rendimento e il potenziale che è insito in noi inizia a fare la sua comparsa solamente dopo una sana disintossicazione e un sano riassetto sul nostro cibo specie specifico, che fino a prova contraria rimane la frutta [dolce (pere fichi uva meloni mango ecc..) grassa (olive olio d’oliva avocado) e ortaggio(zucche zucchine pomodori melanzane peperoni ecc..)] e in particolare e superiore a qualunque altro, la Mela (rossa in particolare), unico frutto a essere totalmente completo e bilanciato per la specie umana, ma di questo parleremo in un’altra occasione..

In ogni caso non tutto è perduto, ed in questo periodo di “risveglio”, come per tanti altri campi anche in quello dell’alimentazione, e di conseguenza della salute, ci viene dato un aiuto e supporto. risale al 2012 la pubblicazione del testo anonimo “Specie Umana: Progetto 3M”, scritto che pone le basi e rivoluziona il modo di pensare che usualmente si ha della nutrizione e dell’ambiente di vita della specie umana. Di ampio respiro, il testo copre una serie molto vasta di argomenti, affrontati in maniera scientifico/divulgativa, perlopiù incentrati sulla vera salute naturale e spontanea dell’uomo, e lo fa con modi che possono essere fruiti dalla casalinga al docente/ricercatore universitario di più alto livello, confutando totalmente le versioni ufficiali più disparate su questi temi e aiutando chi sia interessato a riappropriarsi della propria salute tramite un percorso alimentare che immediatamente, da qualsiasi punto di partenza, darà risultati a dir poco sorprendenti. Basta darsi i giusti tempi ed essere graduali rispettando i ritmi del proprio corpo e le indicazioni che ci vengono fornite, sempre che tutto ciò risuoni con noi.

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
drasaa259
About

Figlio del tempo, padrone di se stesso

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »