Friday, 19/7/2019 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

L’Estratto di Foglie di Ulivo: dalla Natura i Rimedi per la Nostra Salute

L’Estratto di Foglie di Ulivo: dalla Natura i Rimedi per la Nostra Salute

Post by relatedRelated post

L’Ulivo

Una delle piante più longeve che vive in Italia ed in tutti i climi caldi e soleggiati, come l’habitat offerto dalla macchia mediterranea, è l’ulivo.

L’ulivo tutto si presta a potenti benefici di guarigione, come già migliaia di anni fa sapevano gli antichi Egizi. Essi sfruttavano le capacità offerte da questa meravigliosa pianta di cui prendevano non solo il frutto da cui estraevano olio, ma anche le foglie per unguenti e decotti dai potenti benefici per tutto l’organismo accogliente.
La foglia di ulivo è stata utilizzata da molti, anche come un segno di potere celeste.
In ogni caso esiste una documentazione che mostra come con queste foglie abbiano curato, nel 1850, la malaria; cosi come per le sue proprietà chi vive una vita stressante o è soggetto a frequenti raffreddori e influenza, può utilizzare le foglie di ulivo. Queste foglie infatti sono ricche di molecole benefiche tra le quali, l’oleuropeina, l’acido elenoico, la rutina, il tirosolo e l’idrossitirosolo.
L’oleuropeina è il principale terpene (in chimica organica è il principale componente di olii essenziali e resine naturali), presente appunto nelle foglie e nei frutti dell’olivo ed è il costituente responsabile del sapore amaro delle olive e delle foglie di olivo. Possiede attività antimicrobica, fungicida e insetticida, fungendo da difesa contro infezioni e infestazioni.
Alla oleuropeina sono attribuite proprietà benefiche nei confronti di numerose malattie come neoplasie, patologie cardiovascolari, diabete e malattie neurodegenerative. Tali proprietà non sono limitate al noto potere antiossidante dei polifenoli; studi più recenti stanno dimostrando un’effettiva efficacia clinica sull’uomo data dalla somministrazione di oleuropeina e stanno svelando i meccanismi molecolari e cellulari con cui questa sostanza ed i suoi metaboliti esplicano tali effetti, che sono alla base delle virtù nutrizionistiche comunemente associate alla cosiddetta dieta mediterranea. L’azione antidiabetica dell’oleuropeina è infatti supportata da recenti ricerche sperimentali e da studi clinici. L’efficacia dell’oleuropeina nel contrastare sia l’insorgenza del diabete di tipo 2 che, alcune delle sue conseguenze, può essere inquadrato in un effetto più vasto di protezione nei confronti della sindrome metabolica. Infatti, altri studi hanno dimostrato come nei topi l’oleuropeina attenui la steatosi epatica (è una patologia cellulare legata all’accumulo intracellulare di trigliceridi a livello del tessuto epatico) e riduce pertanto l’obesità indotta da una dieta ricca di grassi.

Gli effetti anti-neurodegenerativi sono stati inoltre oggetto di una serie di studi effettuati sia su cellule neuronali in coltura che su animali modello, in particolare topi geneticamente modificati, al fine di mimare una situazione cerebrale simile a quella presente nel morbo di Alzheimer, la principale forma di demenza associata all’invecchiamento nell’uomo.

L’acido elenolico infine è considerato un antiossidante, combatte i radicali liberi, facilita la circolazione del sangue e in vitro si è dimostrato un potente antibatterico ed antivirale. Attraverso molte prove, le foglie di ulivo hanno dimostrato la loro capacità di combattere tutti i virus che attaccano il nostro corpo. Esse hanno proprietà anti-virali, anti-fungine e anti-infiammatori. Hanno il 400 per cento in più di antiossidanti, di vitamina C e il doppio degli antiossidanti del tè verde.

Anche il tirosolo assieme all’idrossitirosolo costituiscono polifenoli antiossidanti capaci di intervenire sulle cellule per combattere i naturali processi ossidativi che sono alla base delle malattie degenerative che si presentano con l’età avanzata come tutti i tipi di artriti, l’arteriosclerosi e le numerose problematiche legate al sistema cardiovascolare.
Alla rutina infine vengono attribuite proprietà vasculoprotettrici e venotoniche, cioè sarebbe in grado di diminuire la permeabilità dei vasi e di aumentarne la resistenza.
L’estratto di foglie di ulivo deve essere assunto ogni giorno per ottenere il massimo effetto.

Dosaggio:
Per la normale prevenzione quotidiana e una buona salute generale, è necessario assumere 3 capsule, 3 volte al giorno.

Da quanto detto risulta essenziale preservare gli ulivi ed è questo il motivo per cui gli ulivi di Puglia, millenari, potrebbero diventare patrimonio dell’Unesco, un tesoro di cui essere orgogliosi come cittadini di questa Italia sana e di questo pazzo mondo…

La Natura offre magie di guarigione: sta a noi approfittarne preservando e sfruttando le potenti proprietà benefiche di queste meravigliose piante.

Cinzia Vasone (22-06-2017)

A scanso di equivoci:

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
cinzia vasone
About

Appassionata lettrice e studiosa di antichi misteri, è sulla scia del "Sacro Graal" in un cammino di crescita e profonda consapevolezza.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »