Saturday, 23/11/2019 UTC+2
IL SAPERE

Le Bacche di Goji

Le Bacche di Goji

Post by relatedRelated post

Ne esistono due specie: il Lycium barbarum e il Lycium chinense, entrambe della famiglia delle Solanaceae (che include tra le altre la patata, il pomodoro, la melanzana, il tabacco, il peperoncino e la Belladonna).

Chiamato “il Frutto della Longevità”, il Goji è considerato un potente integratore naturale che rafforza il nostro sistema immunitario. Sono dei frutti rossi essiccati, molto simili all’uvetta passa, dal sapore dolciastro. A livello nutrizionale queste bacche sono considerate un alimento portentoso, diventato celebre grazie, non solo alle sue leggendarie proprietà benefiche, ma anche ai personaggi dello spettacolo di fama mondiale che hanno dichiarato di farne uso.
Il Lycium Barbarum o più comunemente Bacche di Goji cresce spontaneamente nelle valli Himalayane, della Mongolia, del Tibet e nelle province della Cina dello Xinjiang e del Ningxia ed è considerato in tutto l’Oriente, da migliaia di anni, una potente risorsa anti-invecchiamento. Nella regione del Ningxia in Cina, questa bacca è talmente importante che si celebra una vera e propria festa al momento della sua raccolta. Oggi le Bacche di Goji vengono considerate da esperti in tutto il mondo tra le fonti di cibo naturale più ricche di esistenti sulla terra. Il Goji viene descritto come un concentrato di nutrienti superiore a qualsiasi altro frutto e la lista delle sostanze nutritive è veramente impressionante: polifenoli, carotenoidi, beta-carotene, zeaxantina, luteina, beta-criptoxantina, licopene, vitamina C, B1, B2, B6, 22 minerali, 18 aminoacidi tra cui gli otto aminoacidi essenziali, 5 acidi grassi, polisaccaridi e diversi fitosteroli.
Questo elenco può facilmente spiegare perché la bacche di Goji hanno raggiunto il punteggio più alto nella tabella O.R.A.C. (un test scientifico per quantificare il potere antiossidante dei cibi), superando ogni altro alimento preso in esame.
In Asia e in tutto il mondo Orientale vengono utilizzate da più di 2.000 anni grazie agli innumerevoli benefici che apportano alla salute dell’intero organismo mentre in occidente è solo da qualche anno che si è diffusa la costosissima “moda delle bacche rosse”. Questo prodotto è considerato un caposaldo nella medicina cinese.
Le proprietà terapeutiche di questo frutto si svolgono attraverso un’azione anti-età grazie agli antiossidanti in alta concentrazione che non solo ritardando la comparsa delle rughe, e in generale di tutti i processi di invecchiamento, ma svolgendo un’efficace azione antitumorale.
Sempre grazie alla miscela antiossidante il Goji è in grado di abbassare il colesterolo cattivo (LDL) e di proteggere il cuore dalle varie malattie che potrebbero interessarlo. In quest’ottica è importante anche il quantitativo di fibre di questo piccolo frutto: dai molti studi scientifici è emerso, infatti, che un alto contenuto di fibre è strettamente legato ad un bassissimo rischio di infarto e di colesterolo alto.
Il regolare consumo di questo preziosissimo alimento influisce anche sulla qualità del nostro riposo e aiuta i nostri occhi a rimanere sani grazie alla vitamina A, alla zeaxantina e al beta carotene (tutti questi nutrienti sono strettamente legati alla vista e in particolare ne migliorano la qualità).
Altra caratteristica importantissima, soprattutto nella nostra frenetica società moderna, è quella di ridurre lo stress promuovendo un senso di calma e di benessere dovuto alla riduzione delle quantità di cortisolo ormone prodotto dalle ghiandole surrenali nei periodi caratterizzati da un forte stress, definito appunto “ormone dello stress”.

AZIONI

– Contrasta l’invecchiamento
– Previene l’insorgere di tumori
– Previene la degenerazione maculare senile
– Dona a pelle e capelli un aspetto sano
– Aiuta a dimagrire
– Rinforza le difese immunitarie
– Fa bene agli occhi stanchi dal computer
– Aiuta contro disfunzioni sessuali
– Aiuta contro disturbi della menopausa
– Aiuta contro l’infertilità

Grazie alle sue proprietà le bacche del Goji sono ritenute in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare, previene l’insorgere di tumori e la degenerazione maculare senile e sono inoltre un buon rimedio contro i disturbi della menopausa.

COSA LE RENDE COSI’ EFFICACI ?

Le Bacche di Goji contengono più Beta-carotene delle carote, più ferro dei spinaci e più proteine dei cereali. Queste piccole bacche rosse hanno ben 21 tracce di minerali, incluso il germanio, un elemento chimico dimostrato efficace nella lotta contro le malattie tumorali e che raramente si trova in altri cibi naturali. Le bacche di Goji contengono 18 aminoacidi, Vitamina E, e volte la quantità di Vitamina C di quella contenuta nelle arance. Inoltre le Vitamine B1, B2 e B6 utili alla rigenerazione di nuove cellule ed al corretto funzionamento del sistema nervoso. Il Beta-carotene è quell’importante pigmento che convertito in Vitamina A ed aiuta il nostro organismo nella lotta contro i radicali liberi, nella crescita e nella riparazione dei tessuti, nella protezione dagli agenti inquinanti e convertito in retinolo protegge la salute degli occhi. Le bacche di Goji sono una ricca fonte di vitamine del gruppo B, anch’esse antiossidanti che intervengono nel metabolismo cellulare fornendo energia dalla metabolizzazione dei cibi ed hanno inoltre un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Le bacche di Goji sono state scoperte ricche di polisaccaridi, glucidi complessi che costituiscono la fonte fondamentale di energia in qualsiasi dieta bilanciata, inoltre contengono 18 tipi diversi di aminoacidi e fonti di potassio e magnesio.

GLI ANTI-OSSIDANTI

Antiossidanti sono considerate tutte quelle sostanze assimilate dal corpo in grado di rallentare il processo di ossidazione cellulare: vitamine, minerali, aminoacidi essenziali, flavonoidi ecc.. tutti elementi in grado di contrastare efficacemente l’azione dei radicali liberi e il conseguente processo di invecchiamento dei tessuti. L’O.r.a.c. (Oxygen Radical Absorbance Capacity) è un test medico-scientifico sviluppato dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, esso misura la capacità di assorbimento e ossigenazione dei radicali liberi, ovvero il livello di reazione delle sostanze antiossidanti presenti in alcuni campioni alimentari. Ecco qui di seguito i risultati dei valori O.R.A.C. (per 100 gr di prodotto) di alcuni alimenti vegetali noti per i loro benefici sulla salute:

– Melograno: 10.450
– Mirtilli: 3.750
– Uvetta: 2.830
– Fragole: 2.475
– Spinaci: 2.450
– Cavoli: 2.250
– Arance: 750
– Bacche di Goji: 25.000

BENEFICI DEL GOJI SUI VALORI DI PH

Tutte le reazioni all’interno del nostro organismo, che definiscono le condizioni essenziali di un ambiente in cui la “vita” sia possibile, si svolgono nell’ambito di determinati valori, tra questi il più importante è il rapporto acido/basico o PH. Per una buona salute questo rapporto dovrebbe sempre rimanere costante. Funghi, batteri e tossine che arrivano nel sangue possono influenzare negativamente il PH e l’alcalinità del sangue, creando condizioni troppo acide o troppo basiche e facilitare l’insorgere di malattie.
È stato visto da svariate ricerche mediche, come i nutrimenti contenuti nelle Bacche di Goji possono aiutare il lavoro dei globuli bianchi nel ripulire il nostro sangue dalle tossine e riequilibrare il PH del sangue. Chiunque guardi con attenzione alla storia dell’antica Cina e all’antica filosofia Orientale, troverà molti riferimenti ai poteri curativi delle bacche di Goji e numerosi scritti di medicina tradizionale cinese descrivono il frutto del Goji come un potente rimedio antietà, dalle grandi proprietà.
Un curioso aneddoto narra di un pozzo d’acqua nei pressi di un Tempio buddhista in Tibet. Durante la dinastia Tang (circa 800 d.C.),questo pozzo era circondato da piante di Goji; gli abitanti del luogo che regolarmente si recavano al tempio per pregare, bevevano la sua acqua. Essi godevano di ottima salute, anche all’età di 80 anni non avevano capelli bianchi e non avevano perso neanche un dente. Le bacche di Goji che circondavano il pozzo cadevano nell’acqua, rendendola così un “elisir di giovinezza”.

LA RICERCA SCIENTIFICA

Recentemente le bacche di Goji sono state oggetto di vari studi scientifici in tutto il mondo, soprattutto in Giappone, Cina, Svizzera e Stati Uniti e i risultati sono stati pubblicati in numerose riviste scientifiche.
Una ricerca su “PubMed” (un archivio che comprende milioni di documenti biomedici da tutto il mondo), stima più di 100 articoli presenti sulle proprietà benefiche del Lycium barbarum (bacche di Goji). Alcune di queste pubblicazioni riconoscono inoltre gli effetti del frutto del Goji sulle malattie cellulari / tumorali.

IL FRUTTO DEL GOJI E L’IPERCOLESTEROLEMIA ED IL DIABETE

Uno studio del College di Sanità Pubblica presso l’Università di Wuhan, ha testato l’effetto dell’estratto delle Bacche di Goji sul diabete, sull’ipercolesterolemia e sull’ipetrigliceridemia.
Gli scienziati hanno trovato un aumento considerevole del colesterolo HDL o colesterolo buono nei soggetti ai quali venivano somministrate regolarmente delle dosi di bacche di Goji. I medici ritengono che l’HDL tenda a rimuovere il colesterolo dalle arterie e dalle placche, ritardandone in questo modo lo sviluppo; inoltre un livello elevato di HDL sembrerebbe proteggere da infarti miocardici. Le bacche di Goji ridurrebbero anche i livelli di glucosio nel sangue in maniera significativa.

PubMed.Gov – US National Library of Medicine National Institutes of Health
Life Sci. 2004 Nov 26;76(2):137- 49.
Hypoglycemic and hypolipidemic effects and antioxidant activity of fruit extracts from Lycium barbarum
Luo Q, Cai Y, Yan J, Sun M, Corke H.
Source: College of Public Health, Wuhan University, Wuhan 430071, Hubei, PR China.

Abstract

The hypoglycemic and hypolipidemic effects of Lycium barbarum fruit water decoction, crude polysaccharide extracts (crude LBP), and purified polysaccharide fractions (LBP-X) in alloxan-induced diabetic or hyperlipidemic rabbits were investigated through designed sequential trials and by measuring blood glucose and serum lipid parameters. Total antioxidant capacity was also assessed using trolox equivalent antioxidant capacity (TEAC) and oxygen radical absorbance capacity (ORAC) assay.
It was found that the three Lycium barbarum fruit extracts/fractions could significantly reduce blood glucose levels and serum total cholesterol (TC) and triglyceride (TG) concentrations and at same time markedly increase high density lipoprotein cholesterol (HDL-c) levels after 10 days treatment in tested rabbits, indicating that there were substantial hypoglycemic and hypolipidemiceffects. Hypoglycemic effect of LBP-X was more significant than those of water decoction and crude LBP, but its hypolipidemic effect seemed to be weaker. Total antioxidant capacity assay showed that all three Lycium barbarum extracts/fractions possessed antioxidant activity. However, water and methanolc fruit extracts and crude polysaccharide extracts exhibited stronger antioxidant activity than purified polysaccharide fractions because crude extracts were identified to be rich in antioxidants (carotenoids, riboflavin, ascorbic acid, thiamine, nicotinic acid).
Lycium barbarum polysaccharides (glycocojugates), containing several monosaccharides and 17 aminoacids, were major bioactive constituents of hypoglycemic effect. Both polysaccharides and vitamin antioxidants from Lycium barbarum fruits were possible active principles of hypolipidemic effect.

MID: 15519360 [PubMed – indexed for MEDLINE]

IL FRUTTO LYCIUM BARBARUM CONTRO L’IPERTENSIONE ED I DANNI OCULARI MACULARI

I risultati di una ricerca condotta dal Dipartimento di Fisiopatologia dell’ Università medica di Bejing, ha mostrato come l’ aumento della pressione sanguigna nei ratti ipertesi può essere prevenuta in modo significativo con il trattamento dei polisaccaridi contenuti nel frutto del Lycium Barbarum.g
Il Gruppo di “Ricerca Alimenti e Antiossidanti” dell’Università di Kowloon, Hong Kong, ha dimostrato che mangiando Goji, si aumenta notevolmente il livello di zeaxantina nel sangue. Un pigmento liposolubile noto per aiutare a prevenire la degenerazione maculare della retina, dovuta all’età, la causa più frequente di perdita della vista. Il Goji è perciò un valido aiuto nei disturbi della vista dovuti al computer come stanchezza, secchezza oculare o visione confusa.

PubMed.Gov – US National Library of Medicine National Institutes of Health
Br J Nutr. 2005 Jan;93(1):123-30.
Fasting plasma zeaxanthin response to Fructus barbarum L. (wolfberry; Kei Tze) in a food-based human supplementation trial
Cheng CY, Chung WY, Szeto YT, Benzie IF
Source: Antioxidant Research Group, Faculty of Health and Social Sciences, The Hong Kong Polytechnic University, Kowloon, Hong Kong SAR, China.

Abstract

Age-related macular degeneration (AMD) is a common disorder that causes irreversible loss of central vision. Increased intake of foods containing zeaxanthin may be effective in preventing AMD because the macula accumulates zeaxanthin and lutein, oxygenated carotenoids with antioxidant and blue light-absorbing properties. Lycium barbarum L. is a small red berry known as Fructus lycii and wolfberry in the West, and Kei Tze and Gou Qi Zi in Asia. Wolfberry is rich in zeaxanthin dipalmitate, and is valued in Chinese culture for being good for vision. The aim of this study, which was a single-blinded, placebo-controlled, human intervention trial of parallel design, was to provide data on how fasting plasma zeaxanthin concentration changes as a result of dietary supplementation with whole wolfberries. Fasting blood was collected from healthy, consenting subjects; fourteen subjects took 15 g/d wolfberry (estimated to contain almost 3 mg zeaxanthin) for 28 d. Repeat fasting blood was collected on day 29. Age- and sex-matched controls (n 13) took no wolfberry. Responses in the two groups were compared using the Mann-Whitney test. After supplementation, plasma zeaxanthin increased 2.5-fold: mean values on day 1 and 29 were 0.038 (sem 0.003) and 0.096 (sem 0.009) micromol/l (P<0.01), respectively, for the supplementation group; and 0.038 (sem 0.003) and 0.043 (sem 0.003) micromol/l (P>0.05), respectively, for the control group. This human supplementation trial shows that zeaxanthin in whole wolfberries is bioavailable and that intake of a modest daily amount markedly increases fasting plasma zeaxanthin levels. These new data will support further study of dietary strategies to maintain macular pigment density.

PMID: 15705234 [PubMed – indexed for MEDLINE]
PubMed.Gov – US National Library of Medicine National Institutes of Health
Sheng Li Xue Bao. 1998 Jun;50(3):309-14.
The effect of lycium barbarum polysaccharide on vascular tension in two – kidney, one clip model of hypertension
[Article in Chinese]
Jia YX, Dong JW, Wu XX, Ma TM, Shi AY.
Source: Department of Pathophysiology, Beijing Medical University, Beijing 100083.

Abstract

In the present study, the effects of lycium barbarum polysaccharide (LBP) on endothelial function in the two-kidney, one clip model of hypertension were observed. The results showed that the increase of blood pressure in hypertension rats (HR) could be prevented significantly by treatment with 10% LBP. In isolated aortic rings of LBP-treated rats, the contraction of phenylephrine (PE) was reduced as compared with HR rats. Removal of the endothelium abolished the difference of PE-induced vasoconstriction among groups. In vitro incubation of aortic rings from LBP-treated rats with methyl blue (MB) or N-nitro-L-arginine methyl ester (L-NAME) increased the magnitude of PE-induced contraction. Meanwhile the response to acetylcholine (ACh) was significantly increased in LBP-treated rats, but the response to nitroprusside had no significant difference among groups. Pretreatment with L-arginine partially restored ACh-induced relaxation in RH rats, but no effect in LBP-treated rats. These results suggested that the role of LBP in decreasing vasoconstriction to PE may be mediated by increase of the effects or/and production of endothelium-derived relaxation factor (EDRF). LBP increased formation of EDRF may be related to increase the substrate of EDRF.

PMID: 11324572 [PubMed – indexed for MEDLINE]

AZIONE ANTITUMORALE DEL FRUTTO LYCIUM BARBARUM

Il College di Scienza e Tecnologia dell’ Università di Huazhong, ha studiato il polisaccaride complesso “LBP3p” contenuto nel frutto del Goji e in particolare il suo effetto sul sistema immunitario dei topi.
E’ stato constatato che questo polisaccaride potrebbe inibire significativamente la crescita dei tumori aumentando la formazione di macrofagi e linfociti, cellule del sistema immunitario in grado di combattere e distruggere le cellule neoplastiche.

PubMed.Gov – US National Library of Medicine National Institutes of Health
Int Immunopharmacol. 2004 Apr;4(4):563-9.
Immunomodulation and antitumor activity by a
polysaccharide-protein complex from Lycium barbarum
Gan L, Hua Zhang S, Liang Yang X, Bi Xu H.
Source: Institute of Materia Medica, College of Life Science and Technology, Huazhong University of Science and Technology, Wuhan 430074, PR China.

Abstract

The modulation of a polysaccharide-protein complex from Lycium barbarum (LBP3p) on the immune system in S180-bearing mice was investigated. The mice inoculated with S180 cell suspension were treated p.o. with LBP3p (5, 10 and 20 mg/kg) for 10 days. The effects of LBP3p on transplantable tumors and macrophage phagocytosis, quantitative hemolysis of sheep red blood cells (QHS), lymphocyte proliferation, the activity of cytotoxic T lymphocyte (CTL), interleukin-2 (IL-2) gene expression and lipid peroxidation were studied. LBP3p could significantly inhibit the growth of transplantable sarcoma S180 and increase macrophage phagocytosis, the form of antibody secreted by spleen cells, spleen lymphocyte proliferation, CTL activity, IL-2 mRNA expression level and reduce the lipid peroxidation in S180-bearing mice. The effect is not dose-dependent in a linear fashion. A total of 10 mg/kg dose is more effective than 5 and 20 mg/kg doses. This suggests that LBP3p at 10 mg/kg has a highly significant effect on tumor weight and improves the immune system.

Copyright 2004 Elsevier B.V.
PMID:15099534 [PubMed – indexed for MEDLINE]

LYCIUM BARBARUM E VITAMINA C

Nel 2006, gli scienziati della Facoltà di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di XingJiang, hanno testato gli effetti anti-ossidanti della Vitamina C contenuta in elevate quantità nelle Bacche di Goji.
Essa partecipa alla formazione e soprattutto alla rigenerazione del collagene delle ossa, delle cartilagini, dei legamenti e dei capillari.
Svolge un ruolo importante nella prevenzione della cataratta, lottando contro l’opacizzazione del cristallino indotta dai radicali liberi. Aiuta i soggetti allergici a lottare contro asma e raffreddori.

IL GOJI PER PERDERE PESO

Milioni di persone hanno difficoltà nel perdere peso poiché tendono soprattutto a cadere in due comuni atteggiamenti sbagliati:
· Non riuscire a controllare l’appetito, in particolare il bisogno di zuccheri
· Non riuscire a convertire il cibo immagazzinato in energia così rallentando il metabolismo e determinando un aumento del peso.

IL CICLO DELL’INSAZIABILITA’

Il ciclo cibo/energia/lavoro deve funzionare senza blocchi affinché il corpo possa svolgere i suoi compiti quotidiani. Il corpo utilizza gli alimenti trasformandoli anche in riserve di energia (tessuto adiposo).
La tipologia di alimenti consumati determina la quantità e la qualità dell’energia disponibile. Se ci sono deficit nutrizionali di svariati elementi essenziali una delle conseguenze è la fatica.
La “stanchezza da zuccheri” ad esempio è causata dal rapido aumento dell’energia istantanea prodotta al momento dell’assunzione di carboidrati semplici e dal suo successivo crollo dopo che questi zuccheri sono stati bruciati/metabolizzati. Il periodo energetico discendente è quello che causa il desiderio intenso di altri zuccheri e così il ciclo continua. Questo tipo di stanchezza crea una sorta di dipendenza continua poiché più dolci si consumano, maggiore sarà la quantità necessaria per raggiungere lo stesso picco di energia la volta successiva.

1. Mangiando zuccheri semplici raffinati il corpo li converte rapidamente in zucchero nel sangue con aumento della glicemia
2. La glicemia raggiunge picchi molto alti (senso di energia)
3. Risposta: il pancreas produce elevati livelli di insulina (ormone ipoglicemizzante) che fa entrare gli zuccheri nelle cellule eliminandolo dalla circolazione sanguigna per essere trasformato in grassi
4. Il livello di zuccheri nel sangue precipita di nuovo
5. Questo effetto a montagna russa provoca di nuovo desiderio di zuccheri

Il ciclo si ripete e il grasso non bruciato si accumula nel corpo. La velocità nella quale un alimento viene convertito in zucchero nel sangue (glucosio), viene misurato su una scala numerica nota come “indice glicemico” (GI). Minore è l’indice glicemico di un alimento, più lentamente esso si trasforma in zucchero nel sangue rilasciando energia e di conseguenza più bassa è la probabilità di stimolare un nuovo incontrollabile desiderio di cibo.

INDICE GLICEMICO DELLE BACCHE GOJI

Su scala glicemica il valore di 100 è assegnato al glucosio puro. Alimenti con un valore di 70 o superiore sono considerati ad alto IG, mentre i cibi con un valore inferiore a 55 sono considerati a basso IG e hanno più probabilità di dare maggiore senso di sazietà piuttosto che stimolare di nuovo l’appetito.
IG delle Bacche di Goji a confronto con altri tipi di frutta:

· Bacche di Goji: 28
· Mela: 38
· Arancia: 42
· Banana: 25
· Melone: 65
· Uva: 64
· Cocomero: 72

Il 21% del Goji è poi fatto di fibre. Ed è noto che alimenti ad alto contenuto di fibra abbassano la glicemia, poiché rallentano l’assorbimento dei carboidrati. Le bacche di Goji sono anche una ricca fonte di cromo. Questo micronutriente ha un benefico effetto sull’anabolismo proteico a livello muscolare. Un aumento della massa muscolare (anabolismo proteico), a sua volta, accelerando il metabolismo basale favorirebbe anche la diminuzione del grasso corporeo.

CONVERTIRE IL CIBO IN ENERGIA

Le bacche di Goji sono ricche di sostanze che contribuiscono a trasformare il cibo in energia, piuttosto che immagazzinarlo come grasso:
· B1 (Tiamina): Questa vitamina è essenziale per convertire i carboidrati in energia e per una funzione corretta della tiroide. Una ghiandola tiroidea lenta favorisce l’aumento di peso.
· Calcio: Oltre a favorire la salute delle ossa, un adeguato apporto di calcio viene associato a bassi livelli di grasso corporeo.
· Altri minerali: una combinazione equilibrata di minerali essenziali è necessaria per un efficiente metabolismo delle proteine. Oltre al calcio e cromo, le bacche di Goji contengono rame, ferro, magnesio, manganese, fosforo, potassio, selenio, sodio e zinco.

AUMENTARE LA MASSA MUSCOLARE CON LE BACCHE GOJI

Un corpo tonico ed in forma converte il cibo in energia anziché immagazzinare le calorie in eccesso e trasformarle in grasso. Quando siamo giovani, la produzione di abbondanti quantità di ormone della crescita aiuta a mantenere il nostro corpo magro. Con l’avanzare dell’età, la diminuzione delle forniture dell’ormone della crescita rallenta il metabolismo contribuendo alla perdita di massa muscolare e ad una maggiore conservazione dei grassi. Due aminoacidi essenziali e il potassio contenuti nelle Bacche di Goji aiutano il nostro corpo a produrre più ormone della crescita:
· L-arginina:Questo aminoacido stimola significativamente i livelli di ormone della crescita nel sangue, maggiore rispetto ad un placebo.
· L-Glutammina: Oltre a promuovere la produzione di ormone della crescita, questo aminoacido aumenta la crescita dei tessuti muscolari.
· Potassio: Il minerale è essenziale per il normale funzionamento della ghiandola pituitaria, che produce l’ormone della crescita.

COMBATTERE L’ACCUMULO DI GRASSO CON LE BACCHE GOJI

Lo stress gioca un ruolo fondamentale nell’accumulo di grassi. Le bacche di Goji possono contribuire a diminuire lo stress e prevenire una serie di abitudini alimentari sbagliate. Quando siamo sotto stress, le nostre ghiandole surrenali producono troppo cortisolo.
Livelli troppo alti di cortisolo favoriscono l’aumento del peso con svariati meccanismi tipicamente innescati da questo ormone:

· Trattenere il grasso accumulato
· Desiderio crescente di zuccheri e grassi
· Immagazzinare grassi invece di convertirli in energia
· Rallentare la secrezione di ormone della crescita
· Stress eccessivo delle ghiandole surrenali che causa affaticamento.

Le Bacche di Goji come adattogeno possono ridurre l’ impatto con quelle situazioni stressanti nella nostra vita quotidiana, in modo da abbassare i livelli di cortisolo insalubre, permettendo di bruciare il grasso in eccesso.

CONDURRE REGOLARE ATTIVITA’ FISICA

Perdere peso con successo richiede anche una regolare attività fisica. Alcuni anni fa, uno studio condotto dal “National Weight Loss Registry” ha rilevato su un campione di 4.000 persone una diminuzione di peso di 30 kg circa e mantenendo poi il peso forma per oltre 5 anni. Nove su dieci di essi avevano trascorso almeno 30 minuti al giorno facendo esercizio fisico. Le bacche di Goji con le loro multi-vitamine e proteine contribuiscono a fornire l’energia necessaria per l’attività fisica quotidiana.

AUMENTARE LE PRESTAZIONI FISICHE

Come adattogeno, le bacche di Goji aumentano la prestazione fisica in diversi modi già esposti precedentemente:

· Migliorano l’utilizzo dell’ossigeno
· Ritardano la comparsa della fatica durante l’esercizio fisico
· Aumentano la resistenza allo sforzo
· Rafforzano il cuore e la circolazione
· Riducono lo stress che deriva da uno sforzo fisico per riduzione dei livelli di cortisolemia

LE BACCHE GOJI FAVORISCONO IL RECUPERO FISICO

Le bacche di Goji rafforzano le ghiandole che sono responsabili della produzione di energia e riparano le ghiandole surrenali, timo, tiroide e l’ipofisi. Inoltre esse stimolano la rigenerazione dei muscoli.
I polisaccaridi contribuiscono a ridurre l’indolenzimento muscolare. Essi rimuovono l’ acido lattico che si accumula nei muscoli durante lo sforzo. Il Goji inoltre contribuisce ad eliminare le tossine che vengono prodotte durante l’ esercizio e sostengono il fegato dai danni derivanti da un esercizio fisico intenso.

IL GOJI PER IL SISTEMA IMMUNITARIO

Il sistema immunitario protegge il corpo dall’invasione degli organismi o molecole (agenti patogeni) che possono causare le malattie. Alcune malattie clinicamente importanti sono legate a deficienze del sistema immunitario, mentre altre sono causate da un funzionamento anomalo (ma non carente) del sistema.

I POLISACCARIDI DELLE BACCHE GOJI

Quattro principali polisaccaridi bioattivi sono stati scoperti nelle Bacche di Lycium Barbarum, denominati LBP (Lycium Barbarum Polysaccharides). Questi quattro polisaccaridi sono stati denominati LBP1, LBP2, LBP3, e LBP4.
I polisaccaridi LBP hanno dimostrato di possedere eccezionali fonti di zuccheri essenziali (glicoconiugati), ramnosio, xilosio, glucosio, mannosio, arabinosio e galattosio, fondamentali per una corretta funzione immunitaria e di interscambio cellulare. Il Goji è la fonte più ricca di gliconutrienti fino ad ora trovata.
Le bacche sono anche una ricca fonte di Vitamina C e Zinco. Entrambe, sono sostanze in grado di offrire un validissimo supporto di prevenzione e consentono di avere una risoluzione in tempi più rapidi alle patologie da raffreddamento stagionale. Vitamina C e Zinco sono anche in grado di contribuire alla detossicazione da metalli pesanti e dalle tossine ambientali.

DISORDINI AUTOIMMUNITARI

Molte malattie generalmente classificate come malattie autoimmuni sono probabilmente provocate da un difetto di autoregolazione della risposta immunitaria. Un sistema immunitario difettoso può danneggiare o distruggere cellule o sostanze normali, provocando una malattia clinicamente evidente. L’allergia è una reazione anomala di ipersensibilità a una sostanza con cui l’organismo è venuto a contatto in precedenza e che solitamente risulta inoffensiva per gli altri.
Le bacche di Goji aiutano il sistema immunitario a distinguere in modo più efficace tra le cellule sane e quelle no.
I polisaccaridi LBP con i loro zuccheri essenziali glico-coniugati permettono alle cellule di comunicare più efficacemente l’una con l’ altra. L’autore e farmacista Earl Mindell chiama i polisaccaridi delle Bacche di Goji “molecole master”, perché “comandano e controllano i più importanti sistemi di difesa biochimici del nostro corpo”.

BATTERI INTESTINALI IN AIUTO DEL SISTEMA IMMUNITARIO

Le Bacche di Goji favoriscono inoltre l’ immunità con la crescita di batteri benefici per il nostro apparato gastrointestinale. La combinazione di fibre e di polisaccaridi aiuta naturalmente la crescita di batteri intestinali sani, noti come pro-biotici. I pro-biotici hanno numerosi vantaggi, tra cui:

· Stimolazione dell’immunità intestinale.
· Prevenzione della colonizzazione di patogeni.
· Diminuzione dei livelli di colesterolo.
· Riduzione delle reazioni infiammatorie.
· Riduzione delle allergie alimentari.

PROTEINE DEL BENESSERE

La proteine delle Bacche di Goji (che rappresentano ben il 16 per cento del frutto), contengono due importanti aminoacidi utili al sistema immunitario: L-arginina e l-glutammina: una vera panacea a cura di molti stati di indebolimento fisico. Essi concorrono ad incrementare la resistenza muscolare e la capacità di concentrazione, aiutano a predisporre l’organismo per migliori performances fisiche.

LE BACCHE DI GOJI E LE ALLERGIE

Le allergie si verificano a causa di un qualche tipo di disfunzione del sistema immunitario, esse possono essere attivate da diverse sostanze presenti nell’ambiente, compresi gli ingredienti alimentari. Nella medicina asiatica, le allergie sono tradizionalmente trattate con rimedi per riequilibrare il sistema immunitario, anziché sopprimere temporaneamente i sintomi con l’uso di farmaci. In Asia, le bacche di Goji sono utilizzate come terapia contro le allergie. Scienziati hanno osservato che il frutto riduce gli anticorpi che vengono generati in risposta ad un’allergia sconvolgendo l’ organismo. In aggiunta, i polisaccaridi del Goji migliorano la funzione equilibrata del sistema immunitario. L’effetto netto è una vera e propria restaurazione delle funzioni immunitarie e non un semplice rimedio temporaneo.

LE MUTAZIONI CELLULARI DEL SISTEMA IMMUNITARIO

Un sistema immunitario sano è in grado di difendersi contro la diffusione delle mutazioni cellulari, le cellule cancerose. Le cellule “killer” naturali del sistema immunitario hanno l’obbiettivo di eliminare quelle cellule anormali che poi si sviluppano in cancro. Tuttavia, se il sistema immunitario non è in grado di svolgere il proprio lavoro regolarmente o attacca il corpo stesso, il sistema di difesa si indebolisce e pone le basi per la crescita della malattia. Le bacche di Goji contengono il germanio, un potente minerale che si ritiene abbia rilevanti proprietà anti-tumorali. Inoltre i polisaccaridi e gli altri antiossidanti del Goji sono considerati un importante protezione contro i radicali liberi che favoriscono il cancro e aiuta a prevenire la malattia dai primi sviluppi.

IL GERMANIO

È stato scoperto solo nel 1945. A seguito di sperimentazioni, si è dimostrato altamente utile nel prevenire patologie tumorali. Il germanio organico si è dimostrato infatti efficace nel combattere le malattie degenerative, il diabete, l’ ipertensione, la cirrosi epatica, l’epilessia e persino combattere i tumori. L’importanza principale di questo minerale nel campo della nutrizione deriva dalla sua proprietà di aumentare l’ossigenazione delle cellule.
Il germanio presente nelle Bacche di Goji è riconosciuto per le sue caratteristiche molecolari; i suoi atomi presentano una struttura molto rara, unica si può dire che dei suoi 32 elettroni, ognuno dei 4 che ruotano nella parte più esterna dell’atomo tendono a saltare fuori dall’orbita quando viene avvicinato da atomi di altre sostanze. Nel corpo umano, le cellule cancerogene, hanno un aspetto diverse rispetto alle cellule sane. Il potenziale elettrico della membrana esterna delle cellule tumorali è insolitamente elevato se comparato con quello delle cellule sane. Questo è uno dei motivi per il quale le cellule cancerogene si moltiplicano molto velocemente. Quando si assume il germanio, come nel caso di mangiare Bacche di Goji o bere il succo di Goji, i suoi atomi con la loro azione aggressiva, privano le cellule tumorali dei loro elettroni riducendo il potenziale elettrico della malattia devitalizzandola. Questa è nota clinicamente come “reazione di deidrogenizzazione” e sembra che abbia un grande potenziale per rallentare o fermare le attività delle cellule del cancro. Il Germanio contenuto nelle bacche di Goji è stato anche ritenuto efficace per evitare gli effetti causati dal trattamento con radiazioni (redioterapia).
Alcune fonti mediche arrivano a dire che le malattie causate dalle radiazioni possono essere addirittura evitate quando il germanio viene somministrato regolarmente nel tempo.
I raggi gamma (utilizzati in radioterapia) emettono elettroni che distruggono le cellule tumorali, ma purtroppo, distruggono anche i globuli rossi e bianchi, portando gravi malattie per alcuni pazienti addirittura la morte. Gli atomi di germanio si fissano saldamente ai globuli rossi proteggendoli da attacchi di elettroni provenienti dall’esterno e respingendoli con la loro struttura. Il germanio quindi si rivela fondamentale per migliorare l’ossigenazione cellulare proprio per questo motivo è considerato un potente antiossidante. La sua somministrazione è raccomandata in tutti i casi di patologie croniche degenerative, sia cardiovascolari che del metabolismo in genere. Favorisce la rimozione di metalli tossici del corpo, come il piombo, il cadmio ed il mercurio e contrasta gli effetti delle radiazioni ionizzanti. Diminuisce i valori del glucosio ematico, trigliceridi ed un aumento del rapporto HDL-LDL del colesterolo, con un aumento dell’emoglobina. E’ efficace nei casi di artrite reumatoide e utile in terapia medica in caso di danni ischemici e infarti. Le bacche di Goji sono una grande risorsa di questo importante minerale che è molto raro trovare in natura, infatti integratori alimentari di germanio organico possono essere assai costosi. Il germanio contenuto nelle Bacche di Goji non deve essere considerato una cura per il cancro, esso può sostanzialmente aiutare ad aumentare l’immunoresistenza del nostro organismo alle patologie cronico/degenerative ma è sempre consigliabile consultare sempre un medico specialista.

INFORMAZIONI COMMERCIALI

In commercio il Goji si trova sotto forma di bacche da masticare, capsule di estratto, tè o di succhi di concentrato.
Informazioni botaniche: Il Lycium Barbarum, più conosciuto come Goji Berry è una pianta originaria dell’Asia, in particolare del Tibet. La pianta si presenta come un arbusto, in grado di raggiungere i 3 metri di altezza e produce fiori color viola. Di questa pianta si utilizzano le bacche, che si presentano come piccoli e delicati frutti rossi con diametro di 1-2 cm.

BENEFICI SECONDO LA MEDICINA CINESE TRADIZIONALE

1. Potenziamento del sistema immunitario
2. Miglioramento della Vista
3. Protezione del fegato
4. Aumento della produzione degli spermatozoi
5. Aumento dell’energia Yin corporea
6. Miglioramento della circolazione
7. Proprietà neuro-protettive
8. Potentissimo antiossidante (ad oggi il più potente)

CONTIENE

· 11 Minerali Essenziali
· 6 Vitamine Essenziali
· Eccezionali livelli di Vitamina C
· 8 Polisaccaridi
· 5 Acidi Grassi insaturi
· Minerali antiossidanti
· 18 Aminoacidi
· Isoleucine
· 5 Carotenoidi: beta carotene – zeaxantina – luteina – licopene – cryptoxanthin

CONTROINDICAZIONI

Da non associare ad anticoagulanti in genere incluso il Warfarin (Coumadin) e la Cardioaspirina se non sotto controllo medico. Non utilizzare in soggetti che hanno subito interventi chirurgici recenti o che devono subire interventi chirurgici.
Bisogna inoltre stare attenti a non assumere le Bacche di Goji insieme ad altri aromi o spezie che possano indurre gli stessi effetti ipoglicemizzanti o antiipertensivi. Alcuni di questi prodotti sono zenzero, curcuma, valeriana, fieno greco e altri alimenti che abbiano proprietà simili, quindi evitare l’assunzione in concomitanza con queste spezie.
Da ultimo attenzione ai pesticidi. A causa dell’aumento vertiginoso dei consumi, vengono utilizzati pesticidi e concimi chimici per coltivare questi arbusti, di conseguenza è sempre preferibile scegliere produttori e venditori affidabili: il prezzo minore, a volte, non è sinonimo di qualità.
Attenzione anche a diabetici e ipertesi in terapia farmacologica, perché le bacche diminuiscono i livelli glicemici e pressori potenziando l’azione dei farmaci stessi.

Fonti:
http://www.viversano.net/erboristeria/goji-berry
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri
http://www.succodigoji.it

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
admin
About

Con mente Chiara e Luminosa affronta audace il tuo Destino, senza indugio percorri la Via che conduce alla Conoscenza. Con Cuore Puro e Volontà di ferro, niente e nessuno ti può fermare. Per te ogni cosa diventa possibile.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »