Saturday, 24/8/2019 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

L’Autostima, un Piccolo Vademecum per Aumentarla

L’Autostima, un Piccolo Vademecum per Aumentarla

Post by relatedRelated post

Se il cambiamento è un carattere fondamentale del sistema uomo, è evidente che anche la stima di sé evolve con la stessa dinamica, perché è frutto delle influenze che si proiettano dall’esterno. Pertanto un cambiamento della stima di sé non è solo auspicabile ma indispensabile, perché occorre riconoscersi  protagonisti di se stessi, passo importante per affrontare le sfide di tutti i giorni e gli obiettivi a medio e lungo termine.

Ecco alcuni suggerimenti utili per migliorare la propria autostima.

  1. Curare il proprio aspetto perché l’aspetto fisico ed il modo in cui ci vestiamo possono avere un impatto importante sulla nostra autostima; questo non vuol dire che “l’abito fa il monaco”, privilegiando l’apparenza all’essenza, la quale è e rimane essenziale.
  2. Consapevolizzare il modo con cui si pensa se stessi in quanto gran parte del nostro livello di autostima è legato all’immagine che proiettiamo di noi stessi alla nostra mente.
  3. Definire i propri obiettivi perché quelli che riusciamo a centrare, rappresentano una componente importante della nostra vita. Se in alcuni periodi la nostra vita può sembrare un continuo fallimento, le cause non sono riconducibili alla sfortuna, ma agli errori che non avevamo preventivato e pertanto obiettivi a medio e lungo termine ben delineati possono condurci a risultati migliori e di conseguenza ad una maggiore autostima.
  4. Riflettere per iscritto su se stessi tenendo un diario o avendo l’abitudine di fare un’autocritica il più possibile oggettiva, in merito a persone, fatti e  ambienti. Siamo infatti portati a dimenticare i nostri successi e ad enfatizzare gli insuccessi; per questo motivo un diario personale, su cui annotare frequentemente i nostri pensieri e le nostre esperienze (positive e negative), può aiutare ad avere un’immagine più oggettiva dei risultati raggiunti. Attraverso il diario è più facile conoscere se stessi, ripercorrere ciò che è stato affrontato e il modo in cui se n’è usciti fuori, con una spinta fondamentale per aumentare la fiducia in se stessi. Avere l’abitudine di riflettere per iscritto su fatti, relazioni e ambienti aiuta a focalizzare i punti deboli e i punti forti del nostro agire, purchè si riesca a chiedersi cosa fare, in che modo e con quali tempi.
  5. Parlare lentamente perché è incredibile l’effetto positivo che può avere sul comportamento il rallentare i ritmi, perché il nostro corpo e la nostra gestualità influenzano considerevolmente la nostra mente, ovvero prima di avere una soddisfacente stima di sé, occorre convincersi di averla, per influenzarsi. Questo è possibile iniziando a parlare lentamente, perché chi parla in modo fermo e pacato dimostra di saper gestire l’argomento e di non doversi precipitare ad esprimere la propria opinione.

Pertanto da quanto detto l’autostima è l’ insieme dei giudizi valutativi che l’individuo dà di se stesso. Essa può essere costruita giorno dopo giorno attraverso strategie cognitive

Per saperne di più: http://www.stateofmind.it/tag/autostima/

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
cinzia vasone
About

Appassionata lettrice e studiosa di antichi misteri, è sulla scia del "Sacro Graal" in un cammino di crescita e profonda consapevolezza.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »