Friday, 16/11/2018 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

Il Desiderio

Il Desiderio

Post by relatedRelated post

Il Desiderio

Noi siamo esseri di desiderio, ogni cosa che facciamo ha alla base questa forza, una forza mal compresa e molto spesso negata.

Desiderio, deriva dal latino de-sidera, mancanza (de) di stelle (sidera, da sidus, sideris). Nel senso di “avvertire la mancanza delle stelle, cioè dei segni augurali”.
Le stelle sia come simbolo nel caso dell’astrologia, sia come punto di riferimento per un rotta, hanno da sempre guidato l’uomo. Il desiderio quindi è quell’energia che è alla ricerca di qualcosa che manca.
Senza questa spinta siamo come morti, privi della vitalità e della forza che ci spinge a superare i nostri limiti, a ottenere ciò che vogliamo.
Diverse dottrine e religioni, vedono il desiderio come qualcosa da uccidere, anziché come qualcosa da coltivare, aumentare, lasciar esprimere, ma c’è una contraddizione.. e sta nel fatto che il desiderio c’è comunque, ma viene direzionato per uno scopo trascendente l’uomo.
Sono d’accordo, è lo scopo ultimo, ma se quell’energia non si esprime nella nostra personalità, tutto quello che si otterrà sarà solo una grande frustrazione che non trova via d’uscita a causa del ribollire di un desiderio. Come ad esempio, possedere denaro, che magari è lontano dalle nostre più alte aspirazioni spirituali, succede quindi che viene estirpato e negato per un qualcosa che poi fondamentalmente abbisogna di un’energia decisamente maggiore.
E’ fondamentale quindi ascoltarsi, accettarsi in queste spinte, non averne paura senza lasciarsi chiaramente possedere.
Chissà quanta forza vitale stiamo sopprimendo proprio in questo momento, quante piccole cose desideriamo e che sono alla nostra portata ma la nostra mente ci dice che non servono, che sono piccolezze, eppure se non si libera l’energia dai desideri più piccoli come si può sperare di averne per uno più grande? (relativo alle nostre possibilità, sempre)
E’ importante non confondere il desiderio con la dipendenza, ad esempio da sostanze, perché molto spesso queste situazioni celano proprio VERI desideri repressi o rimossi.
Anche emozioni forti, come la rabbia, la collera, nascondono in realtà desideri negati.. a volte data la soverchiante realtà che ci circonda non ci permettiamo nemmeno di affermare la necessità di stare bene, affermiamo che stiamo male, che non ce la facciamo più, ma è rara l’affermazione intima della necessità di stare bene. Ma è in questo che si trova l’energia per stare bene, nel desiderio di questa condizione. Non c’è spinta altrimenti, non c’è carburante, non c’è la forza vitale ma solo una spirale discendente di paura e impotenza.
Se quindi ci permettiamo di ascoltare questa forza, scopriremmo di essere VIVI e se ci entriamo in contatto, senza concentrarci troppo sull’oggetto stesso del nostro desiderio (che quasi mai viene vissuto positivamente, ma al contrario con un senso di non riuscire a possederlo mai), potrebbe inaspettatamente e spontaneamente condurci proprio all’oggetto desiderato o magari a cambiare stato (come passare da uno stato di disperazione ad uno di fiducia) con la conseguenza di avere più energia a nostra disposizione.
Quindi in conclusione, il desiderio è il nostro carburante, più siamo consci di questo, più energia e vitalità avremo a nostra disposizione. Accettare la paura e non temerla (sembra una contraddizione, ma spesso abbiamo paura della nostra stessa paura), confidare nella forza che ci spinge a vivere e che in ognuno di noi è presente:

Il Desiderio.

Gi

PulsanteLibriConsigliati

About

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »