Saturday, 14/12/2019 UTC+2
IL SAPERE

I 7 Tipi Principali di Aura

I 7 Tipi Principali di Aura

AURA

Esiste l’amore a prima vista, e possiamo provare antipatia o simpatia “a pelle”.
Quando qualcuno ci osserva, lo “sentiamo”e spesso, guardando una persona che amiamo, capiamo subito se ha un problema. Quando stiamo bene, riusciamo a sentire la sofferenza degli altri. A volte l’ansia di una persona può contagiare un intero gruppo anche se quella persona non ha detto o fatto nulla. Diciamo: «Hai un’aria strana», «Quello lì si dà delle arie»,«Quella ha un’aria che non mi piace»,«Qua tira una brutta aria»… Ma oltre alle persone, percepiamo anche le cose: in una casa ci sentiamo bene, in un’altra proviamo disagio; scegliamo un ristorante, un albergo, lo scompartimento di un treno, il posto in autobus in base a considerazioni che non sono solo di carattere pratico.
Senza rendercene conto, sappiamo già, per istinto, che cos’è l’aura, cioè l’energia che emaniamo e assorbiamo.
Siamo anche in grado di capire l’aura di chi sta intorno a noi, delle cose e degli ambienti.
E comunichiamo con persone, cose, ambienti non solo con la parola, i gesti, i colori che indossiamo, ma anche con il nostro solo essere, con l’aura appunto.
Noi siamo infatti immersi nell’aura, che è il nostro campo energetico.
Molti lo “vedono”, e si tratta di una specie di aureola di vari colori, una serie di irregolari “gusci” colorati che ci avvolgono e che dicono moltissime cose di noi: il campo energetico può essere limitato, ridotto, oppure ben espanso e raggiante a seconda delle nostre condizioni fisiche e psichiche.
I “gusci” che costituiscono l’aura, chiamati corpi aurici o corpi sottili o semplicemente aure, sono da tre a più di dieci, e agiscono in modo interdipendente l’uno dall’altro, per cui non à corretto pensare che uno comincia dove finisce l’altro in quanto tutti arrivano al corpo fisico.
Quando ogni aura è sana, robusta e “carica” di energia, la persona è grado di vivere con pienezza la sua vita; quando invece una o più aure non si trovano in condizioni ottimali, la persona avverte difficoltà negli organi e nei settori della psiche attribuiti a tale aura.
Diverse persone hanno la fortuna di poter vedere parti di questo campo energetico, è quello che può essere osservato è un’energia luminosa con una miriade di colori. Questo campo energetico può essere espanso o contratto secondo lo stato psichico e le condizioni del fisico. E’ fondamentale riconoscere che siamo molto più di un semplice corpo fisico, il quale non è altro che un ammasso di sostanze inerti che possono animarsi solamente sotto l’influsso dello spirito.
Tutti noi siamo esseri spirituali di luce e colori, residenti nel fisico solamente per un breve lasso di tempo.
Tutti i corpi sottili interagiscono fra di loro e seguono anche uno sviluppo in base all’età.
A 7 anni il corpo fisico è ancorato saldamente a terra; all’età di circa 14 anni si collega in modo più accentuato di prima al corpo mentale: da qui il prodursi delle ben conosciute crisi esistenziali dell’adolescenza; all’età di circa 20 anni il corpo mentale è integrato completamente nell’anima e da questo nascono le crisi spirituali. L’influsso dei cristalli sulla nostra aura è determinato dal fatto che il campo energetico all’interno e all’esterno del nostro corpo è regolato anche dal quarzo, di cui il nostro corpo è in parte composto. Sappiamo che studi scientifici hanno provato le qualità energetiche del biossido di silicio, pertanto il cristallo che teniamo in mano o nel nostro campo aureo entra in interazione energetica e vibrazionale con il quarzo dentro di noi, apportandoci così forza ed equilibrio.

I diversi Corpi Sottili dell’Aura

L’AURA ETERICA
E’ il primo “guscio”, molto sottile, appena più grande del corpo fisico, ma vibra a un livello più elevato di quello fisico: si potrebbero paragonare alla mano ed al guanto.
Si spinge fino a 5 cm dal corpo fisico ed è composta da una serie di linee luminose di un colore che va dall’azzurro chiaro al grigio. Più il soggetto è fisicamente forte, più spessa è l’aura e più intenso il colore grigio. In quest’aura confluiscono tutte le sensazioni fisiche, la vitalità fisica e le riserve energetiche del corpo. Un’aura eterica forte conferisce vigore fisico, vita sessuale e sensuale soddisfacente, appetito corretto, sonno regolare.

L’AURA EMOTIVA
Sporge dal corpo di circa 10 cm ed è il secondo “guscio”. Non riproduce con fedeltà la forma del corpo, ma si tratta di una serie di addensamenti di luce fluttuante di vari colori. E’ collegata alle emozioni e ai sentimenti consci verso se stessi. Se il soggetto prova sentimenti positivi, cioè se ha un buon rapporto con se stesso, l’aura ha colori vivaci e vari; in caso contrario ha colori cupi. Un’aura emotiva negativa avrà ripercussioni anche sul fisico.

L’AURA MENTALE
Ha uno spessore di circa 20 cm ed è formata da una serie di linee di luce di colore giallo concentrate attorno alla testa e alle spalle, da dove scendono a “ricoprire” tutto il corpo. E’ la sede del pensiero razionale e definisce il nostro livello di lucidità mentale, la nostra capacità di apprendimento. Se l’aura mentale e aura emotiva operano armoniosamente fra loro, noi ci sentiamo sicuri e a nostro agio. Un’aura mentale troppo forte rispetto alle due precedenti spingerà la persona a risolvere i suoi problemi con l’aiuto della ragione tagliando fuori sentimenti ed emozioni. Se è fragile o poco sviluppata o ha assorbito molta negatività durante l’infanzia, l’individuo ha scarse capacità di reagire alla negatività e scarse capacità di assimilare e utilizzare la positività.

L’AURA ASTRALE
Si espande fino a 30 cm dal corpo fisico ed è visibile come un fluido omogeneo di luce di vario colore. Questo “guscio” racchiude emozioni, gioie, dispiaceri, la sensibilità della persona nei rapporti con gli altri. Un’aura astrale di colore scuro e di consistenza densa segnala vulnerabilità emotiva, desiderio di solitudine, aridità, affettiva; un’aura astrale ben sviluppata dona la capacità di percepire con la sensibilità persone e ambienti, di avere rapporti stabili e soddisfacenti, di considerare l’amore uno dei cardini della vita. L’aura astrale è il ponte di passaggio fra il mondo fisico e quello spirituale.

L’AURA ETERICA MATRICE
Sporge fino a 60 cm dal corpo fisico ed è composta di linee trasparenti su uno sfondo blu cobalto. Contiene le impronte o matrici del futuro dell’individuo. Chi ha quest’aura forte ed equilibrata si sente realizzato in ciò che fa, non ha la sensazione di essere fuori posto, si sente in armonia con ciò che lo circonda, tende a portare a termine i progetti, è scrupoloso e affidabile. Se quest’aura è negativa, il soggetto non è soddisfatto delle cose che fa, non ha un progetto o uno scopo nella vita, tende a sentirsi sfruttato, è disorientato, incontra difficoltà a comprendere concetti complessi.

L’AURA CELESTIALE
Giunge fino a 70 cm dal corpo fisico ed è composta di raggi di luce iridescente che si dipartono dal centro del corpo. Se i raggi sono intensi e rettilinei, quest’aura è forte ed equilibrata. Presiede all’emotività spirituale, all’amore divino, alla meditazione e alla preghiera.

L’AURA CAUSALE

Sporge dal corpo fino a 100 cm ed è composta di filamenti intrecciati di intensa luce dorata che avvolgono tutto il corpo formando una specie di uovo, detto uovo aurico, nel quale sono racchiusi tutti gli strati dell’aura. Ci collega con le energie superiori e con l’universo, ci rende capaci di distacco e di grandi imprese quali l’autoguarigione, la preveggenza. Quando questa aura è forte ed equilibrata, la persona sa esprimere la creatività e sa capire il significato della vita.

Fonte: alkaemia.org

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
Tags:
Blackstar
About

Ricercatore della Verità, appassionato di Arti Marziali, Musica ed Esoterismo.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »