Friday, 19/7/2019 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

The Hidden Hand – Quarta Sessione [R]

The Hidden Hand – Quarta Sessione [R]

Post by relatedRelated post

QUARTA SESSIONE

HH : Ok, purtroppo il mio tempo rimanente è più breve del previsto per via di una contingenza inevitabile. Non mi rimane il tempo sufficiente per rispondere a tutte le vostre domande, così mi concentrerò sulle domande che sentirò che proverranno dal cuore, quelle formulate da coloro i quali sono realmente in cerca di qualcosa da imparare dal nostro discorso. Il mio secondo obiettivo sarà quello di rispondere ad altre domande intelligenti o penetranti che possano essere utilizzate per sviluppare ulteriormente il nostro discorso. Ho voglia di comunicare il più possibile nel breve tempo che ci resta. Vorrei anche, per quanto possibile, rispondere a domande che mi sembrino ricoprire importanza nel grande schema delle cose, il che significa che seppure la domanda fosse posta per fini di ‘debunking’, se in ultima analisi essa dovesse essere utile ad uno scopo più elevato, farò del mio meglio per rispondere.
Vi prego di tenere presente che alla luce di quanto detto, molte delle mie risposte dovranno essere più concise di quanto potrebbero essere, il che sarà necessario per poter rispondere a più domande possibili.
Senza ulteriori indugi, continuiamo il nostro discorso.
ATS : Non mi conosci? Sai chi sono? Che parte devo giocare in tutto questo? Quando mi sveglierò? Devo svegliarmi? Lo sento in me ma ho paura di esternarlo? Aiutami!
HH : Se ti conosco come espressione umana che sta comunicando con me attraverso il cyberspazio? No, non ti conosco.
Che parte giochi in tutto questo? Tu che parte vuoi giocare? La scelta, come sempre, sta soltanto a te. Che tu ne sia o meno consapevole, sei un co-creatore della trama di questo pianeta. Il mio consiglio è di farlo consapevolmente.
Quando ti sveglierai? Vuoi realmente svegliarti? Se la tua risposta a questa domanda è ‘sì’, allora utilizza il catalizzatore e gli strumenti che abbiamo approntato per voi. Ho fatto molte dichiarazioni sottili, non tanto sottili, e anche apertamente esplicite in merito a questo argomento, su come si può scegliere di farlo.
Perché hai paura? Non rispondere a questa domanda, ma piuttosto chiedilo a te stesso quando sei tranquillo nel tempo in cui lavori su di te. Stai lavorando su di te, vero? Se ancora non lo fai, sarebbe il momento di iniziare. Siediti in silenzio. Spegni tutti gli apparecchi elettrici non essenziali (i campi elettromagnetici disturbano le onde cerebrali e rendono difficile alla vostra mente il raggiungimento dell’alfa e dei più profondi stati theta, che favoriscono l’ascolto della voce interiore). Lasciare acceso il frigorifero sarebbe però una buona idea.
Chiedi aiuto al tuo Infinito Creatore. Ringrazialo, perché sei consapevole che lo farà.
Sii onesto con te stesso. Perché hai paura? Ricorda che questo è un gioco, non la realtà. Quando troverai e conoscerai il Creatore che vive in te, saprai che non vi è nulla da temere.
Sii l’anima forte e coraggiosa che conosce se stessa fino in fondo. Non nascondere la tua luce interiore. Abbi fiducia in te stesso e lascia che la tua luce riluca nel buio.
Chiedo al nostro Infinito Creatore che ti guidi ed illumini il tuo cammino.
ATS : I PTB (Powers That Be) stanno concentrandosi sulla creazione di un punto negativo nell’universo che ne sconvolga l’equilibrio?
HH : No.
ATS : L’11 Settembre è stato un rito per la creazione di un portale stellare?
HH : No, si è trattato di un sacrificio umano. L’evidente catalizzatore della cosiddetta ‘Guerra al Terrore.’
ATS : Le predizioni della federazione di luce “Goodchild” hanno un fondo di verità, nel senso che gli UFO o ciò che noi conosciamo come UFO potrebbero essere in realtà portatori di luce che influenzano la umanità nello ascendere / discendere verso stati vibrazionali superiori / inferiori?
HH : Lei ha un buon cuore, ma si è sintonizzata sul canale ‘sbagliato’ ed ha ascoltato il programma sbagliato. Come ho già accennato in precedenza, senza una protezione adeguata e l’uso del discernimento ciò che inizialmente è un canale positivo può facilmente ed inconsapevolmente essere danneggiato da un altro canale negativo. Quando iniziano a fornirti date e orari sai che qualcosa non va. Le date e gli orari spengono la luce del messaggio, distruggendo la credibilità del messaggero.
ATS : La creazione della paura, del terrore, dello orrore e della sofferenza servono alla tua stirpe per creare emozioni di basso livello in funzione del raccolto?
HH : No.
ATS : Le linee di sangue stanno usando antiche conoscenze per cercare di diventare Dei a loro volta?
HH : Non abbiamo alcun bisogno di ambire a ciò. L’umanità ha bisogno di andare oltre il concetto stagnante degli “dei”. L’idea di un dio sottrae il potere dalle proprie mani per caricarlo su qualche sconosciuta entità ombrosa esistente da qualche parte là fuori. In altre parole, al di fuori di te. Piuttosto che dio cerca di vedere il Creatore. Ecco perché non abbiamo alcun bisogno di fare ciò che dici. Perché siamo già consapevoli di essere creatori. Siamo creatori come te. L’unica questione riguarda il fatto di creare consapevolmente o inconsciamente.
ATS : Che cosa è 11,11?
HH : Pensate ad esso come ad una sveglia. A cosa servono le sveglie?
ATS : Puoi spiegarmi in che modo le anime si uniscono ai neonati dopo la nascita?
HH : Non è così che avviene. Di solito un’anima entra nel suo contenitore fisico molto prima che avvenga il processo di nascita, a volte più tardi, ma comunque prima dell’effettiva venuta al mondo.
ATS : Siti come questo hanno lo scopo di generare negatività?
HH : Dipende da come li si utilizza. In potenza possono essere sia negativi che positivi. Sta a voi decidere come utilizzarne il potenziale.
ATS: Cosa c’è di sbagliato nel possedere un ego, e per quale motivo le religioni new age si propongono di sopprimere l’ego? A mio giudizio, in assenza dell’ego non sarebbe possibile prendere coscienza della propria stessa esistenza. O – dal punto di vista della conoscenza – di imparare dai propri errori.
HH : Non c’è alcunché di ‘sbagliato’ nell’avere un ego. Il vostro ego è uno strumento eccellente e prezioso. Tuttavia – come qualsiasi strumento – se non lo si tiene sotto controllo può diventare pericoloso e arrecare danni a voi stessi e agli altri.
ATS : HH, la mia preoccupazione è che al momento della mia reincarnazione nella ruota della vita rinascerò con un nuovo cervello e perderò tutto ciò che ho faticosamente imparato in questa esistenza.
HH : La tua anima ricorda ogni cosa che tu abbia mai sperimentato. La sola ragione per cui adesso non rechi in te il ricordo complessivo dipende da ciò che chiamiamo il ‘velo della dimenticanza’. Se sperimentassi ogni nuova incarnazione con la possibilità di accedere all’intera memoria animica, non avrebbe più alcun senso incarnarsi nello spazio / tempo. Sarebbe come giocare un gioco per pc conoscendone già la soluzione. Non impareresti alcunché, e verrebbe meno tutto il divertimento nel giocare. Ricorda che questo attuale corpo fisico è il mezzo che ti porta in giro, non la tua essenza. Ciò che sei è reale e non può essere distrutto. Avrai a disposizione tutti i tuoi ricordi di questa esperienza di vita quando accederai nel regno del tempo / spazio, o ciò che alcuni definiscono ‘Paradiso.’ Lo spazio / tempo è una illusione, mentre il tempo / spazio è reale. Gli esseri infiniti che vivono dentro e attorno ai vostri ‘corpi’, vale a dire le vostre anime, rappresentano ciò che siete realmente. La parte di voi che pensa, sente ed ama sarà sempre una parte di voi.
ATS : Il mio sogno è diventare un maestro, come te.
HH : Non sono un maestro. Sono un’anima in crescita ed evoluzione, esattamente come te. Ci troviamo solo in stadi diversi del nostro sviluppo. Si giungerà dove si desidera arrivare. Sono necessari solo tempo e pazienza. Assicurati di trovare il tempo per goderti il viaggio.
ATS : Mi sforzo ogni giorno di dominare me stesso in funzione del cambiamento, per sviluppare una mente che abbia padronanza sul corpo. Credo di essere arrivato lontano in questa vita, ma non abbastanza.
HH : Sei sulla buona strada, nel senso che hai consapevolmente scelto di lavorare su te stesso. Vi è moltissima gente che non è nemmeno a conoscenza di tale concetto. Ricorda però che non è solo la tua mente a doversi sviluppare, ma anche l’anima. Lavora sui tuoi sentimenti e pensieri. Coltiva la compassione (che è la cosa principale su cui inizierete a lavorare nella quarta densità). Riconosci te stesso in tutti gli ‘altri’, e tratta gli ‘altri’ come vorresti essere trattato. A tal proposito ribadisco un concetto  fondamentale:
Non esistono ‘altri.’
ATS : Il mio sogno è di incontrare personalmente i grandi maestri come te – un giorno – ed apprendere le vostre cognizioni.
HH : Allora, ecco che cosa devi fare: trova uno specchio. Guardalo profondamente e poi pronuncia questa parola magica: ‘Ciao.’
Ci incontrerai davvero, dietro le quinte, una volta che il gioco sarà finito. Quando ci vedrai ‘fuori costume’ ci riconoscerai come vecchi amici.ATS : Grazie per essere stato qui e aver condiviso la tua vasta conoscenza dell’universo. Ho molto su cui riflettere.
HH : Prego. Grazie per le tue domande. Percepisco il desiderio di evoluzione in voi. Avete il potenziale per diventare ciò che intendete diventare e anche molto di più; cose che ancora non potete  neppure immaginare.
Siamo ansiosi di sederci insieme a voi, dell’altra parte, e rivangare i vecchi ricordi. Nel frattempo continuate a credere, lavorate su voi stessi e vivete ogni momento ringraziando il nostro Infinito Creatore.
Possa il nostro Infinito Creatore benedire e guidare il tuo cammino.
ATS : Onorato, signore (o signora). Vorrei essere colui il quale introduce un nuovo sistema energetico nel mondo. Presumendo che le ‘famiglie’ custodiscano una grande conoscenza ti chiedo umilmente di concedermi questa piccola porzione di informazioni necessarie. Un messaggio ‘privato’ – in quanto comunicazione più sicura – sarebbe splendido, presumo. Sono consapevole che non potrò mai essere un ‘membro’, ma anche ‘accolito’ sarebbe sufficiente. Sono anche consapevole che sarebbe necessario affrontare un processo di ‘condizionamento’, che accetterei senza riserve. Aspetto una tua risposta.
HH : Mi dispiace, ma questo non è possibile. Bisogna nascere nella famiglia e crescere in un modo molto specifico e rigoroso, che genera incrollabile fedeltà. Non importa quanto una persona possa essere determinata e sincera nel volersi unire a noi; possiamo riporre la nostra fiducia solo in coloro i quali crescono secondo le nostre direttive. E non auguro a nessuno di attraversare un processo di ‘condizionamento’. Può essere molto probante, e sarebbe comunque troppo tardi affrontarlo al di fuori della infanzia.
Come per altre informazioni, non mi è possibile approfondire questo argomento.
Nel corso di questo discorso ho fornito tutte le informazioni che mi era possibile fornire. Ci sono molte chicche informative in queste pagine, per coloro che cercano realmente di sviluppare sè stessi. Alcune sono ovvie, altre sono più sottili e multi-sfaccettate. Portatele ‘dentro’ e chiedete al vostro Infinito Creatore di aiutarvi interiormente.
Ti auguriamo ogni bene per il tuo percorso, e ci auguriamo di incontrarti nel party ‘dopo lo show.’
ATS : Ancora non mi è chiaro cosa sia il raccolto. Un raccolto vuol dire prendere i frutti di ciò che voi stessi avete seminato!
HH : Non noi. Noi non abbiamo seminato; è il nostro Infinito Creatore che lo ha fatto. Noi non mietiamo; è il nostro Infinito Creatore che lo fa. Noi aiutiamo a preparare il raccolto separando il grano dal loglio, in assenza di una metafora più eloquente.
ATS : Si tratterà di un cambiamento istantaneo in cui cesserà di esistere il regno fisico così come noi lo conosciamo, e che rappresenta una ‘illusione’?
HH : Ho già trattato questo argomento. Vorrei incoraggiarvi a rileggerlo e trovare le informazioni che ho già fornito circa le modalità con cui avrà luogo il raccolto, e riguardo ciò che le diverse varianti di esperienza comporteranno.
ATS : Ti ringrazio per aver risposto alle mie precedenti domande. Ne avrei qualcun’altra, se per te va bene.1. E’ possibile superare del tutto il karma? Esiste una fine al ciclo karmico?
2. Il tempo esiste così come lo percepiamo, o è un’altra illusione?
3. I membri della tua famiglia nascono con la conoscenza congenita di ciò che sono e dei luoghi da cui provengono? In caso contrario, se è tutto tramandato, è stata mai messa in dubbio o in discussione qualcuna di tali cognizioni?
Grazie.
HH : Prego.
1) No, il Karma non può essere ‘superato’; ci si può solo lavorare sopra. In altre parole, se fai del male a qualcuno, sia esso fisico, emotivo o di qualsiasi altro genere, sarai obbligato in un momento futuro a vivere personalmente l’esperienza che hai provocato sul tuo prossimo. La legge karmica non è una ‘punizione’, ma uno strumento di apprendimento posto in essere per promuovere la crescita e lo sviluppo personale. Se si provano sulla propria pelle le conseguenze delle proprie azioni vi è una maggiore probabilità che si compiano scelte diverse, nell’occasione successiva. E’ anche importante tenere presente che funziona a doppio senso. Cercate quindi di assicurarvi che l’effetto della vostra presenza sugli ‘altri’ sia positivo e benefico.
1b) Un ciclo karmico giunge a conclusione quando si apprende la lezione che era destinato ad impartirvi. Se si continuano a ripetere gli stessi errori il ciclo proseguirà fino a che non sarà chiaro il messaggio. Ma certo, alla fine tutti noi apprendiamo ciò che abbiamo bisogno di apprendere e tutti noi troviamo la strada verso casa. Per alcuni è solo necessario un pò più di tempo, rispetto ad altri.
2) Il tempo lineare è definibile più accuratamente come un fabbricazione intenzionale. La vera natura del tempo è ciclica. Sebbene vada tenuto presente che anche il tempo ciclico è parte della Creazione, e che la Creazione, per quanto bella possa essere, è essa stessa una illusione o – più precisamente – una forma -pensiero del nostro Infinito Creatore. La creazione non è reale, ma il Creatore ed i co-creatori di essa lo sono.
3) Questa è un’ottima domanda, alla cui risposta dedicherò pò di tempo:
In primo luogo bisogna fare una distinzione. Parlando di famiglia – in questa particolare risposta – mi riferisco alle linee di potere; vale a dire coloro i quali non provengono da questo pianeta. Le linee di sangue a voi note sono solo una estensione della nostra famiglia, e non sono nate con la stessa misura di potere (spirituale / esoterico), della nostra vera e pura Famiglia. Noi non siamo nati con un velo di dimenticanza come il vostro. Il velo c’è, ma si potrebbe descrivere come più ‘sottile.’ Vediamo ‘invisibili’ connessioni che voi non riuscite a cogliere, in quanto abbiamo accesso a qualcosa di più di una semplice prospettiva di terza densità. Il che non si discosta molto dal modo in cui alcune persone sono in grado di vedere ciò che voi definite ‘aura.’ Ciò avviene perché voi state lavorando per ascendere, mentre noi abbiamo scelto di discendere, al fine di aiutarvi. Non avremmo potuto agire in tal senso se avessimo dimenticato tutto ciò che avevamo precedentemente appreso. In altre parole, a voi tutto ‘appare’ come ‘disconnesso’. Noi invece vediamo che le cose stanno in maniera diversa. Non abbiamo un accesso ‘diretto’ alla nostra memoria animica allo stesso modo in cui si può rammentare ciò che si è fatto ieri, ma possiamo accedere a qualsiasi parte della nostra memoria animica nel momento in cui ci concentriamo su di essa, spesso in stato meditativo. Personalmente, le mie esperienze sono diverse, a causa della mia specializzazione nelle discipline spirituali. Ma affronterò questo argomento in dettaglio più avanti, in risposta ad un’altra domanda.
Per cui, benché le cognizioni siano in effetti tramandate, chiunque di noi può, con qualche sforzo, verificare la loro veridicità accedendo alla nostra memoria di gruppo. Fondamentalmente, ciò che voi vedete come ‘separato’, noi vediamo e sappiamo essere Uno.
ATS : Sono lieto che tu abbia toccato questo particolare punto. Per me si è trattato di un vero raggio di luce. Anche se adesso non sono sicuro di come debba utilizzarlo. Queste informazioni mi risuonano positivamente,  tuttavia mi è difficile restare sereno circa il concetto secondo cui il ‘male’, in parte, è ciò che fa di noi ciò che siamo. Ma comunque ti ringrazio.
HH : Il ‘male’ non è chi sei. Fa parte della complessa serie di illusioni utilizzate nella terza densità per mostrarti ciò che non sei. Più vi elevate attraverso il lavoro in questa densità, meno la polarità svolge un ruolo importante nel gioco. La sesta densità, la densità dell’Unità, è l’ultimo livello in cui la polarità rappresenta un fattore, ma anche nella sesta densità esistono le polarità, sebbene operino in modo molto diverso. Invece che di bilanciamento tra Positivo e Negativo vi è il bilanciamento tra Luce ed Amore, e Compassione e Saggezza.
ATS : Vero, e sono felice di avere compreso questa tua spiegazione. Quando ho parlato di ‘attenuazione’ intendevo dire che vista in questa ottica la vostra reale essenza non è ‘cattiva’ o ‘corrotta.’ E questo rappresenta una attenuazione dal mio punto di vista, in quanto mi ero creato la convinzione che la classe regnante fosse corrotta da anime definitivamente guaste.
HH : Nessuna anima può essere definitivamente guasta.
Ogni anima è una meravigliosa parte individualizzata del nostro Infinito Creatore. Le anime interpretano dei personaggi nel gioco delle incarnazioni. Le anime che interpretano alcuni ruoli non significa che siano realmente malvagie, in quanto sotto la maschera sono sempre e comunque meravigliose. Ricordati di questo ogni volta che una di queste anime ti maltratta, interpretando il suo ruolo nella storia. Stanno solo interpretando la loro parte come farebbe ogni buon attore su un palco. Siate loro grati per il sacrificio che stanno facendo, ed apprendete le lezioni che vi stanno impartendo.
ATS : Sostieni che tra le incarnazioni ci si incontri, ma io sospetto che la natura delle nostre percezioni ed interazioni in quel regno non sia paragonabile ai nostri modi di interazione terrena; ad esempio, come entità unita non ci sarà più possibile fare una ‘risata’ indipendente.
HH : Non è così. Si pensa in termini di anime individuali, che tuttavia possono vedere e capire che non sono separate, ma interconnesse. Il fatto che lo spazio sia ‘vuoto’ non è che un’illusione. Sarete comunque in grado di interagire come individui, ma al tempo stesso avrete ben chiaro il fatto che siamo tutti Uno. E’ difficile da spiegare in una maniera che renda l’idea nella terza densità. Semplicemente non dispongo delle parole e dei concetti per descriverlo meglio.
Non avrete più bisogno di parole, nel posto dove state andando.
ATS : 1) Come fai a sapere tutte queste cose? E voglio dire SAPERE. E’ chiaro che vi sia stata insegnata in modo molto approfondito la natura della esistenza. Ma chi ti dà la certezza di prima mano? E’ qualcosa di più di una semplice fede per voi? Siete in grado di evitare la ‘dimenticanza’ prima di reincarnarvi?
HH : A tutto ciò ho già fornito una risposta.
ATS : 2) Mi sembra che tu voglia dire che i metodi di riduzione in schiavitù fisica sono destinati a forzare in noi il risveglio spirituale. Ma se è così, perché esistono sistemi di repressione spirituale usati contro la gente (sostanze chimiche, religioni organizzate, strutture sociali)? Posso capire il motivo per cui si voglia ostacolare  la nostra vita materiale, ma perché viene ostacolato anche il nostro sviluppo spirituale?
HH : Pensa a questi stratagemmi come a dei ‘test.’ Hai mai notato come proprio quando ritieni di aver trovato qualcosa che ‘senti’ essere una verità, giunge un elemento che te ne fa dubitare? Succede quasi ogni volta che con grande eccitazione si è certi di avere scoperto una nuova rivelazione. Tutto ciò avviene per via di un disegno preciso. Non è possibile però visualizzare tale disegno nella terza densità di comprensione. Questa è sincronicità, ed è una parte magica della mente ingegnosa del nostro Infinito Creatore e del suo eccellente senso dell’umorismo.
Riesci a scorgere il funzionamento di questo ‘test’?
Proprio quando trovi qualcosa che hai valutato ed esaminato con il tuo discernimento per poi decidere consapevolmente di integrarlo nell’insieme di concetti che compongono la tua ‘verità’, giunge la sfida alle tue convinzioni. Di solito sotto forma di un evento o di un qualcosa che ‘altri’ possono dire per dissuaderti. Il tuo sviluppo spirituale, come tutti gli altri aspetti della tua progressione, è qualcosa su cui è necessario lavorare. Come puoi sapere se la ‘verità’ recentemente scoperta è realmente ‘vera’, se non viene posta in discussione?
Il ‘test’ sta proprio in questo:
Quando ti trovi di fronte una sfida, di chi ti fidi? Ti fidi di ciò che ti mostra il ‘mondo esterno’? Oppure scegli di fidarti di ciò che ‘senti’ essere la Verità, nel tuo intimo?
Questa è una domanda alla quale solo tu puoi rispondere.
Mi dispiace, ma non ho il tempo per rispondere a tutte le tue domande, così ho scelto quelle che ho sentito essere le più importanti.
Ho apprezzato la nostra comunicazione – Cythraul – e sono felice di aver fatto la tua conoscenza.
Bene, devo andare avanti con altre domande. Chiedo che il nostro Infinito Creatore ti benedica e ti guidi lungo il percorso, infondendoti il coraggio nelle tue convinzioni.
Stai bene, amico. Non vedo l’ora di incontrarti quando avremo completato il gioco.
ATS : Ho una domanda, se mi è concessa. Quale domanda non ancora espressa sarebbe importante che ti facessimo, se ve ne è una in particolare? E se c’è, potresti considerarla come formulata? Non sono sicuro se ciò porterà a qualcosa di buono, ma la notte scorsa ho pensato di chiedertelo.
HH : Un’ottima domanda, giusta da chiedere. Ciò che farò è rispondere ad essa alla fine del nostro discorso. Sarà un modo efficace per appressarci alla conclusione della nostra conversazione.
ATS : Hidden_Hand, mi rendo conto che stai cercando di concentrarti su questioni spirituali e domande circa il cambio di densità. Ma se potessi distoglierti un attimo da tali argomenti per rispondere alle mie domande sulle mutazioni di forma, te ne sarei grato.
HH : Lo farò, ma dovrò essere molto breve, mi dispiace.
La mutazione di forma non è un fenomeno ‘naturale’. Non esistono creature o razze in grado di effettuare la mutazione di forma, per lo meno non nei Reami, Galassie o densità che abbiamo sperimentato. Tuttavia esistono alcuni rituali che consentono a chi vi partecipa di ottenere questo scopo.
Tutto ciò ha a che fare con il fatto che il corpo – come tutte le cose fisiche – non è realmente solido. Certo, lo si percepisce come solido, ma in realtà tutta la materia è composta di particelle atomiche e sub-atomiche di Luce, all’interno delle molecole e dei composti. Come ho detto, sono costretto a essere breve per necessità, e non ho tempo di inoltrarmi in questioni scientifiche.
I rituali di cui sopra consentono una gamma di ‘manipolazioni’ della cosiddetta materia ‘solida’ in altre morfologie. Ho visto alcune immagini grottesche, nel mio tempo, sulle quali preferisco non soffermarmi.
Spero che in qualche modo quanto detto abbia risposto alla tua domanda.
La prossima domanda sarà anche l’ultima per stasera. La mia presenza è necessaria altrove.
ATS : H_H, vorrei ringraziarti per le tue parole illuminanti. E’ stato un estremo piacere leggere gli argomenti di cui hai parlato. Ne approfitto per porti comunque un paio di domande …
Se mi guardo dentro, mi sento come se fossi una vecchia anima che ha imparato molte cose e possibilità.  Come faccio a sapere a che punto sono arrivato per quanto riguarda una eventuale ascensione dopo il  prossimo raccolto?
HH : Prego. L’apprezzamento è sempre gradito.
Non so se la tua domanda si riferisca al momento attuale o al momento in cui il grande raccolto sarà concluso. Dato che in precedenza ho già toccato l’argomento riguardante il ‘dopo’, ti risponderò sull’adesso.
In questo momento c’è un metodo semplice per verificare i tuoi progressi. Nonostante ciò che ‘sembra’ stare succedendo nel ‘mondo in generale’, quanto cari e armoniosi sono i tuoi rapporti personali?
Ricorda che il mondo è il tuo specchio. Riflette ciò che hai proiettato in esso. In quanti conflitti interpersonali ti ritrovi impegnato in questo momento? C’è amarezza e acrimonia? Guardi gli altri e cerchi un modo per cambiarli, o li ami e accetti per ciò che sono?
Amare e accettare qualcuno per ciò che è, è Amore Incondizionato. Si tratta di qualcosa che ti permetterà di trascorrere molto tempo lavorandoci su quando ascenderai in quarta densità positiva. Ora, amare e accettare qualcuno per come è non vuol dire accettare i suoi comportamenti abusivi. Vuol solo dire amare e accettare la persona (anima), non il comportamento della anima. Il comportamento non esprime la anima che soggiorna in un corpo, l’anima esprime la sua reale essenza.
La qualità delle tue relazioni è uno specchio eccellente tramite il quale misurare la qualità della tua evoluzione. O – in altre parole – rappresenta ciò che si sta creando.
Quando guardi una persona, in che misura ti concentri sulle cose che di essa non ti piacciono e che vorresti cambiare, rispetto alle qualità che ti piacciono ed ammiri in loro?
Ricorda – come già ampiamente detto – che tutto: pensiero, parola ed azione, sono atti creativi.
E che ti ritorna esattamente ciò che invii.
Quindi, se invii il pensiero: ‘Perché è così difficile vivere con lui / lei? Perché si comporta sempre in questo modo?’ chiediti che cosa stai facendo in realtà.
Se elimini dalla frase il punto interrogativo in sostanza ottieni concetti come: ‘E’ così difficile vivere con lui /lei.’ ‘Lui / lei si comporta sempre in questo modo.’
Non ti rendi conto di quello che stai facendo?
Ricorda: ogni pensiero è creativo.
In quel momento tu stai creando il comportamento di quella persona (che vorresti modificare) in relazione a te stesso. Semplicemente perché non comprendi la Legge di Attrazione e Radiazione.
Ora, prova a fare un esperimento:
Considera qualcuno nella tua vita che ti ama, ma con cui a volte hai difficoltà ad andare d’accordo.
Pensa ai pensieri negativi che hai proiettato su quella persona e chiediti se il comportamento che non ti piace  possa corrispondere in qualche modo ai pensieri che hai fatto su di essa. Se sei onesto con te stesso, può rivelarsi come una importante scommessa su cui puntare.
Certo, in primo luogo essa deve avere agito in quel modo, affinché tu possa notare il comportamento che non ti piace, ma si tratta di qualcosa che capita a tutti, a volte. Tanto più tu ti concentri sul comportamento di cui sopra, tanto più stai ponendo le basi affinché esso si ripeta. In realtà è solo la vita che sta facendo ciò che deve fare in conformità alle aspettative che tu hai creato.
Una volta compreso ciò, cosa intendi fare in proposito?
Ti basterà individuare i tuoi pensieri negativi quando si presentano e – letteralmente – ‘bloccarti’ nel momento in cui li stai avendo. Dopodiché semplicemente modificare il tuo punto di vista focalizzandoti – invece – sulle  qualità che apprezzi di quella persona. Quanto ami il suo sorriso, il suono delle sue risate felici, il suo modo di fare, e quanto utile e amorevole sia nei tuoi confronti. Cerca di tirare fuori tutti i tuoi pensieri positivi. Persevera, anche se ciò in primo luogo ti costerà un pò di lavoro per annullare in primo luogo quelli negativi, ma tu continua a bloccarti ed a concentrarti sulle cose positive.
Quando riuscirai in questo intento, preparati a vivere una trasformazione quasi ‘magica’ delle circostanze.
Controlla sempre i tuoi pensieri, e presta attenzione alla loro qualità, perché ciò che pensi è direttamente connesso a ciò che vedrai intorno a te, e che la vita ti mostrerà. Questa è la differenza tra la creazione cosciente e quella inconsapevole.
ATS : E cosa puoi dirmi dei miei cari o – più specificamente – della mia anima gemella, che amo tanto. Sarò in grado di compiere il viaggio del raccolto accanto ai miei cari?
HH : Ciò dipenderà se entrambe sarete o meno ascesi, o se invece qualcuno debba ripetere il ciclo. Ad ogni modo stai pure certo che se per una vita doveste separarvi, vi ritroverete sempre nel tempo / spazio (tra le incarnazioni) e sarete in grado di pianificare il futuro di molte incarnazioni insieme.
ATS : So che ci sono altri in attesa di risposte allo loro domande … ma … perché spesso sogniamo metafore che non hanno senso?
HH : Non mi resta abbastanza tempo per rispondere in modo adeguato a questa domanda, ma la versione breve è che la Mente Universale parla mediante immagini archetipiche. Più o meno allo stesso modo in cui la scrittura in alcune lingue orientali utilizza un sistema di parole o significati espressi essenzialmente in ‘simboli’, così la Mente Universale usa gli archetipi per comunicare durante il sogno. Come per qualsiasi altra lingua basta solo imparare a comprenderla.
ATS : Grazie davvero tanto, H_H. Desidero fortemente incontrarti un giorno per una bella chiacchierata.
HH : Prego, e accadrà ciò che desideri. Non ora, in questa vita, ma presto, quando avremo terminato di giocare questo gioco insieme. Non c’è fretta, perché – amico – abbiamo tutto il tempo / spazio del mondo. Tutto il tempo / spazio della Creazione, in realtà.
Adesso devo andare. Farò del mio meglio per rispondere a molti di voi domani, ma per ora devo congedarmi. Buonanotte a tutti voi. Chiedo che il nostro Infinito Creatore vi benedica e vegli su di voi.
FINE DELLA QUARTA SESSIONE
Fonte:
Si ringrazia per la traduzione: www.anticorpi.info

PulsanteLibriConsigliati

 

VISITA ANCHE IL SITO UFFICIALE DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

 
Avatar
About

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »