Sunday, 16/12/2018 UTC+2
IL SAPERE
IL SAPERE

Biografia di Aleister Crowley

Biografia di Aleister Crowley

 

 ALEISTER CROWLEY

NASCE LA BESTIA
Edward Alexander Crowley, che più tardi chiamerà se stesso Aleister Crowley, nacque da Edward e Emily Crowley nel 1875 nello Warwickshire, in Inghilterra. Il padre di Aleister era un uomo ricco e indipendente, grazie alla fortuna ereditata da suo padre, un Quaquero che aveva ammassato una fortuna come proprietario di una fabbrica di birra.

I genitori di Aleister erano membri devoti di una setta fondamentalista protestante inglese chiamata Plymouth Brethren, i cui aderenti credevano nella verità letterale delle sacre scritture e nell’imminente ritorno di Cristo. La famiglia Crowley studiava la Bibbia regolarmente ed il padre di Aleister fu un predicatore laico. Secondo Crowley, sua madre lo soprannominò “la Bestia” già quando era solo un bambino. Egli velocemente si identificò con quel titolo e per il resto della vita vide se stesso come la Bestia dell’Apocalisse, il nemico della Cristianità. E’ evidente che nell’infanzia il futuro Mago concepì una forte avversione verso la Crisitianità.

Una significativa porzione dell’infanzia di Aleister trascorse in collegi privati e religiosi per ragazzi, incluso uno diretto dai Plymouth Brethren. Lì, contro la sua volontà, studiò fondamentalismo cristiano e partecipò quotidianamente a servizi di preghiera e a sermoni. I maestri di scuola, spesso infliggevano dure punizioni corporali agli studenti, incluso Crowley, anche per piccole infrazioni o per esprimere opinioni deviate dal fondamentalismo Cristiano. Nel 1887, quando Aleister aveva undici anni, suo padre morì, lasciandogli un’eredità che lo rese ricco.

Crowley frequentò il Trinity College, a Cambridge, tra il 1895 ed il 1898, sebbene non ottenne mai il diploma. In classe studiava matematica e i classici, fuori dalla classe perseguì un programma di auto-educazione, abbracciando il misticismo e l’esoterismo, includendo l’alchimia e la magia.
Libero per la prima volta dalle restrizioni del fondamentalismo cristiano e possedendo una considerevole fortuna, condusse la vita di un ostentato playboy. Ebbe relazioni con molteplici donne, con prostitute ed una passionale storia d’amore omosessuale con il compagno studente Herbert Pollit. Egli scrisse poesie, come la mistica Alcadama e la collezione erotica White Stains.

NASCE IL MAGO
Proseguendo nel suo interesse per l’occultismo, Crowley fu iniziato all’Ordine Hermetico della Golden Dawn a Londra nel 1898 presso il Tempio Isis-Urania. L’Ordine era un’organizzazione di esoteristi relativamente piccola ma influente, fondata a Londra dieci anni prima da S.L. MacGregor Mathers e due altri occultisti. Gli Iniziati, specialmente coloro che avanzavano al “Secondo Ordine”, perseguivano un’eclettica forma di magia come una disciplina spirituale.

Presto Crowley entrò in amicizia con un membro del Secondo Ordine Allan Bennett; insieme studiarono magia e misticismo estensivamente. Egli divenne anche alleato ed il protetto di Mathers, il leader autocratico dell’Ordine, che viveva a Parigi, dove aveva aperto il Templio Ahathoor della Golden Dawn. Nonostante questo si attirò le inimicizie di alcuni leaders dell’ordine, incluso il conosciuto poeta Irlandese William Butler Yeats. Essi apparentemente obbiettavano l’utilizzo di Crowley di scritti pornografici, la blasfemia e la condotta immorale. Quando, nel 1900, Crowley richiese l’ammissione al Secondo Ordine, la leadrship di Isis-Urania la respinse. Comunque egli viaggiò a Parigi dove Mathers lo ammise.

Al suo ritorno, Isis-Urania, smentendo apertamente Mathers, rifiutò di riconoscere il suo ingresso nel Secondo Ordine. Mathers andò di male in peggio. Alla sua richiesta, Crowley tentò di assumere la proprietà di Isis-Urania, compresi documenti confidenziali e gli arredamenti del tempio. Quando tale piano fallì Crowley citò in giudizio Isis-Urania dichiarandone la proprietà, ma i responsabili del tempio lo citarono a loro volta. A questo punto Crowley realizzò che la questione lo avrebbe esposto a rischi significativi in una brutta battaglia legale. Così diede le sue dimissioni volontarie uscendo dalla Golden Dawn e perdendo il controllo di Isis-Urania.

Nel 1901 Crowley visitò il suo vecchio amico Bennett, che viveva a Ceylon, dove stava studiando presso uno Yogi Hindu. Durante la sua permanenza egli ricevette istruzioni da Bennet su Buddhismo, Hinduismo, e Yoga. Durante questo impegnativo periodo praticò intensivi esercizi di respirazione yogica e pranayama. Praticò lunghi periodi di meditazione riportando il raggiungimento di un elevato grado di Dhyana.

IL NUOVO EONE
Ritornando in Inghilterra, Crowley sposò Rose Kelly, la sorella del suo amico, l’artista Gerald Kelly, nel 1903. La felice coppia partì per una lunga luna di miele in Scozia, Parigi, Marsiglia, Napoli, ed infine il Cairo. In questa ultima città successe qualcosa che cambiò la vita di Crowley per sempre. Secondo la sua propria testimonianza, durante un periodo di tre giorni, dall’8 al 10 Aprile 1904, ricevette il Libro della Legge (anche chiamato Liber AL vel Legis) da un’entità chiamata Aiwass (anche pronunciato Aiwaz), che dettò udibilmente a Crowley che trascriveva. Nessun testimone indipendente fu presente per confermare il fenomeno.

Questa breve, enigmatica opera, composta di solo tre capitoli, servì come fondamentale scrittura di Thelema (Greco: Volontà), che Crowley fondò e promosse come la “filosofia-religione” del Nuovo Eone. Il Vecchio Eone, secondo il mago, era stato dominato dalla nozione di peccato, restrizione, il dio morente ( Osiride, Dioniso, e Gesù) e da religioni come Giudaismo, il Cristianesimo, l’Islam, l’Induismo e il Buddhismo. Il Nuovo Eone, che iniziò nel 1904, sarebbe stato dominato dalla libertà individuale e dalla gioia, Thelema appunto, e dal dio Horus, che con Nuit e Hadit, formavano una Trinità. Secondo l’insegnamento Thelemico, Nuit, tradizionalmente la dea Egiziana del cielo notturno, simboleggia l’espansione infinita o lo spazio. Il dio Hadit, alcune volte rappresentato come disco alato, simboleggia l’infinita contrazione o punto singolo. Infine, il loro figlio, Horus, simboleggia, in addizione al Nuovo Eone, l’universo manifesto.

L’uso di Crowley di una breve citazione dal Libro della Legge come un efficace sommario degli insegnamenti Thelemici merita attenzione: “Do what thou wilt shall be the whole of the Law””Fa ciò che vuoi, sarà tutta la Legge”. La frequente ripetizione di questo aforisma è stato ed è tuttora al centro di diverse interpretazioni. Esso mostra il mago al centro della controversia se interpretato come amorale licenza all’auto-indulgenza e alla mancanza di rispetto per gli altri. Ma ad uno studio più approfondito si scopre che tale idea non è poi così controversa come possa sembrare. Egli spiegò infatti che tale citazione era riferita al conseguimento della propria vera volontà che, per definizione, comportava l’agire in perfetta armonia con l’universo – come il saggio Taoista che senza sforzo segue l’eterno Tao (Divino Sentiero). Egli spiegava che il perseguire la propria vera volontà aveva come scopo finale non l’auto-indulgenza, ma la “Grande Opera”, ovvero la mistica unione con il Divino.

Brevemente, dopo aver ricevuto il Libro della Legge, Crowley e Rose visitarono Parigi e ritornarono in Inghilterra, dove Rose diede alla luce il primo figlio della coppia. Era una bambina e fu chiamata Nuit, come la Dea.

MORTE SUL MONTE KANCHENJUNGA
Nel 1905 Crowley condusse la sua prima spedizione nel tentativo di scalare la terza più alta montagna del mondo, il Kanchenjunga, vetta della catena Himalayana. Dal 1898, grazie al alle sue abilità considerevoli, al suo vigore fisico ed al suo coraggio, Crowley aveva iniziato a praticare l’alpinismo con eccellenti risultati sulle Alpi e non solo. La funesta spedizione sul Kanchenjunga soffrì di molteplici problemi che risultarono infine fatali. Prima dell’ascesa, Crowley mancò di controllare il reclutamento di membri della spedizione qualificati e compatibili. Durante l’ascesa l’approvvigionamento dei viveri fu scarso ed alcuni portatori disertarono. Il morale degli uomini era basso e tra Crowley e molti membri della spedizione nacquero grandi tensioni ed animosità .
Al campo cinque (21,000 piedi, secondo Crowley) le cose tornarono a degenerare: sei uomini, inclusi tre portatori, si ammutinarono ed iniziarono a discendere, mentre il mago rimase con il resto della spedizione. Durante la discesa quattro uomini caddero e provocarono una valanga che li seppellì. I due uomini rimanenti, ancora alla portata di voce di Crowley, chiamarono aiuto per estrarre i loro compagni dalla neve della valanga. Comunque egli non fece nulla, attendendo fino al giorno successivo per scendere. Due giorni dopo, i corpi degli uomini morti furono recuperati. Crowley ed altri membri della spedizione riportarono gli eventi alla stampa. Molto pubblico ed i clubs alpinistici trovarono reprensibile il comportamento di Crowley. Così la spedizione Kanchenjunga finì in tragedia, fallimento e danno permanente alla reputazione di Crowley come alpinista.

image

Crowley durante la spedizione sul K2 nel 1902.

RITIRO SPIRITUALE NELLE REGIONI SELVAGGE DELLA CINA
Nonostante tutto il mago continuò i suoi viaggi per il mondo e le sue avventure. Per molti mesi durante il 1905-1906 egli intraprese un pericoloso viaggio su un pony attraverso le regioni selvagge della Cina del sud. Incredibilmente, la moglie Rose si unì a lui ed ancora più incomprensibilmente essi portarono la loro figlia di un anno. Per Crowley il viaggio divenne un lento ed intenso ritiro spirituale. Prese ispirazione da due principali fonti. Il primo era un grimoire (libro magico) intitolato Il Libro della Magia Sacra di Abra-Malin il Mago, che era stato tradotto dal Francese da Mathers ed includeva diverse preghiere, cerimonie, e tecniche magiche. Il secondo era il “Rituale del Non-nato”, un invocazione ritenuta di antica origine ed usata dai membri della Golden Dawn.
L’intento di Crowley era lo stesso del grimoire di Abra-malin e dei membri della Golden Dawn: la “Conoscenza e Conversazione con il Santo Angelo Guardiano”, ovvero la mistica unione con il proprio Angelo Guardiano (o “supremo Sè”). Durante il viaggio egli eseguì l’invocazione giornalmente. Anche dopo il viaggio continuò ad eseguire l’invocazione regolarmente. Finalmente, dopo circa tre mesi, iniziò a godere i risultati della sua operazione magica. Nel suo diario, nel Maggio del 1906, egli riporta: “Visione quasi perfetta; Ho assaggiato i dolci baci ed ammirato i chiari occhi dell’Uno Radiante. Il mio volto è divenuto luminoso.” Tale fu la determinazione, l’abnegazione e l’auto-disciplina con cui Crowley conseguì il suo sviluppo spirituale.
Di ritorno dal viaggio attraverso la Cina, Crowley lasciò Rose e la figlia Nuit in India. Il piano era per lui di ritornare in Inghilterra via Pacifico e Stati Uniti, e Rose e Nuit sarebbero ritornate con una via più diretta che includeva il canale di Suez ed il Mediterraneo. Giungendo a casa, Crowley apprese che la figlia Nuit era morta di tifo in India e Rose era caduta nell’alcolismo.
Crowley, affranto, incolpò ingiustamente la moglie della morte della bambina. Tuttavia, nell’estate del 1906, Rose diede alla luce la seconda figlia della coppia, Lola Zaza. Ciò nonostante il matrimonio risultò minato. Per anni Crowley aveva avuto affari che avevano preso il sopravvento su Rose. Egli assecondò il divorzio richiesto da Rose per adulterio. Il loro matrimonio finì nel 1909.

THE EQUINOX E IL DEMONE NEL DESERTO
Durante gli anni 1909-1913, Crowley pubblicò con ingenti spese personali un giornale dedicato alla magia, yoga, misticismo ed, in misura minore, alla letteratura, intitolato The Equinox .
Comprendendo principalmente i suoi scritti, esso servì come organo ufficiale del nuovo ordine magico del mago, l’A…A… (abbreviazione di Argenteum Astrum [la Stella d’Argento]).
Molti dei più profondi scritti di Crowley e molti dei libri che sono in stampa oggi furono pubblicati su queste pagine.
Nel 1910, dopo la pubblicazione del secondo numero del giornale, Crowley ed il suo nuovo studente, Victor Neuberg, viaggiarono in Algeria, dove Crowley intraprese un’ardua esplorazione della magia Enochiana, sviluppata già da John Dee ed Edward Kelly nell’Inghilterra del sedicesimo secolo. Specificatamente, egli entrò nello spirito del mondo Enochiano con formule magiche originariamente usate da Dee and Kelly, con le quali ebbe visioni dell’ “Aethyrs” Enochiano (livelli di esistenza spirituale).
Mentre egli descriveva ciò che osservava ed imparava, Neuberg registrava le esperienze ed i consigli del suo insegnante. Inoltre, egli e Neuberg praticarono qualche volta magia sessuale, che includeva rapporto omosessuale. In una di queste occasioni su una montagna del deserto, secondo il rapporto del mago stesso che fu successivamente confermato da Neuberg, Crowley mise stesso alla prova invocando e confrontandosi con il demone del caos, Chroronzon, un pericoloso abitante di un Aethyr Enochiano. Il demone apparve ed attaccò Neuberg nella forma di un selvaggio nudo che si scagliò su di lui per ucciderlo. Neuberg rispose invocando Dio e contrattaccando con un pugnale magico. Grazie alla sua risposta coraggiosa il demone fu controllato. Nessun testimone indipendente assistette il fatto. Comunque, qualsiasi cosa sia successa, tale fu l’estremo rischio al quale Crowley espose se stesso ed il suo studente alla ricerca della conoscenza mistica e dell’esperienza. Tale fu, il severo dominio di Crowley su Neuberg, che indusse successivamente lo studente ad interrompere il rapporto con l’insegnante.

Proseguendo il suo lavoro di magia Enochiana, il mago rivolse nuovamente la sua attenzione alla rivista Equinox.
Nonostante fosse vincolato alla segretezza dall’iniziazione alla Golden Dawn, aveva pubblicato sulle pagine della rivista lunghe selezioni di documenti confidenziali dell’Ordine e si preparava a pubblicare ulteriormente. Mathers, autore di molta di questa letteratura, rispose ottenendo un’ingiunzione che voleva proibire a Crowley di compiere ulteriori pubblicazioni. Comunque egli perse in appello ed il suo studente di un tempo disseminò le dottrine ed i rituali.
Ma Mathers ebbe apparentemente la sua vendetta. Fu quasi certamente lui a fornire informazioni che danneggiavano fortemente Crowley ad una rivista Britannica chiamata The Looking Glass. Nel 1910 la rivista pubblicò un sensazionale descrizione del mago, che dettagliava la sua praticata immoralità e sottintendeva chiaramente che fosse un omosessuale. La pubblicità risultante, complicata da una nota battaglia legale l’anno successivo, trascinarono l’ordine magico di Crowley, l’A:.A:., nello scompiglio e ad un serio declino prodotto dalle dimissioni di molti membri.
Fortunatamente per Crowley egli ebbe accesso ad un altro ordine magico, l’ Ordo Templis Orientis, comunemente riferito come OTO. Il mago tedesco Theodore Reuss, che capeggiava questo ordine, lo nominò come capo dell’OTO in Inghilterra.

image

La versione di Aleister Crowley dell’Unicursal Hexagram della Golden Dawn

Crowley usò la sua nuova posizione per promuovere Thelema tra i membri britannici. Inoltre, su invito di Reuss riscrisse il rituale dell’ordine in totale corrispondenza con Thelema, perchè fosse usato da tutti i membri dell’Ordine. Nel 1922 Theodor Reuss (che morirà l’anno successivo) abdicò alla sua carica di Sovrano Gran maestro O.T.O. trasmettendola direttamente a Crowley, che divenne così a tutti gli effetti Capo Visibile della Filiazione Originale.

IL MAGO DI MEZZA ETA’
Dopo il 1913, mentre Crowley si avviava verso la mezza età, il suo lavoro sul campo e la sua produzione diminuì ma non terminò. Sicuramente non diminuirono i suoi affari d’amore, sia con uomini che con donne. Incontrò invece crescenti problemi finanziari. Egli aveva speso la sua fortuna e non possedeva significative sorgenti di guadagno, tanto meno lo erano i suoi libri che furono tipicamente auto-prodotti e mai ebbero un successo commerciale. Piuttosto egli si manteneva in parte sui doni di amici e studenti.

A partire dal 1920 Crowley affittò una villa a Cefalù, in Sicilia. Durante il suo breve soggiorno, la villa fu chiamata Abbazia di Thelema e servì come casa di ritiro per individui che desideravano studiare con il Mago. Comunque la nuova sistemazione durò solo circa tre anni in quanto il nuovo governo fascista espulse Crowley ed i suoi seguaci dall’Italia. La ragione dell’espulsione rimane non chiara ma può essere stata causata dalla sua notorietà prima e durante il suo soggiorno all’abbazia.
Nel 1929 il mago pubblicò il suo maggior testo magico Magick in Theory and Practice. Egli spesso usava il termine magick, in parte per differenziare il suo insegnamento dalla magia (inglese: magic). In questo libro complesso e per praticanti avanzati egli cercò di rilanciare la magia come un fenomeno comune, definendola ampiamente come la “Scienza e l’Arte di causare Cambiamenti secondo la Volontà”. Crowley illustrò un’ampia gamma di argomenti: teorie di base, cabala, yoga, meditazione, chiaroveggenza e divinazione (includendo brevemente i Tarocchi). Egli esplorò molti aspetti del rituale incluso l’uso di formule magiche ed esempi strutturali, l’equipaggiamento, gesti, sacrifici, bandi ed invocazioni. Fornì dettagliate istruzioni per rituali selezionati ed indicò come principale scopo della magia l’Invocazione del Santo Angelo Guardiano (ovvero la mistica unione con il Divino).
Tuttavia le sue idee furono talvolta difficili da seguire, vaghe ed allusive. Il suo stile fu ritenuto a volte lucido a volte opaco, elegante oppure nervoso.
Nel 1932 quarantotto creditori obbligarono il mago ad una involontaria bancarotta. In questo periodo è noto il suo uso di morfina, utilizzata su consiglio medico per alleviare seri attacchi di asma. Comunque fece uso di droghe sia per il proprio sviluppo spirituale che per una franca ricreazione. Non di meno egli persistette nel suo lavoro, sostenendosi, in parte, sui continuati doni di amici e studenti.

UN NUOVO TAROCCO PER IL NUOVO EONE
All’età di 63 anni, Crowley iniziò il suo maggiore lavoro sui Tarocchi, i Tarocchi di Thoth ed il libro collegato Il Libro di Thoth. Il mazzo di carte con il nome del Dio Egiziano della saggezza e della magia, fu il prodotto di un’intensa collaborazione durata cinque anni (1938-1943) tra il mago e l’artista inglese Lady Frieda Harris (1877-1962). Sebbene Crowley fornì i testi e le spiegazioni concernenti il mazzo di carte, esso non avrebbe mai preso forma senza gli evocativi dipinti della Harris, che riflettevano una grande varietà di importanti movimenti artistici del tardo novecento e degli inizi del ventesimo secolo, includendo Art Nouveau, Cubismo, e Futurismo.

Crowley sentì che la primitiva storia dei Tarocchi, incluso il sostenuto inizio nell’antico Egitto, era in definitiva poco importante. “L’origine dei Tarocchi è abbastanza irrilevante, sempre che essa sia certa. Esso deve sostenersi o decadere come un sistema basato sui propri meriti” spiegò nel Libro di Thoth, che egli scrisse come accompagnamento al mazzo di carte. Comunque, egli notò che il Tarocco “è un ammirabile immagine simbolica dell’Universo, basato sui dati della Santa Qabalah [un genere di misticismo Ebraico].”

Il Tarocco di Thoth fu un’immagine simbolica dell’Universo secondo Thelema e, di sicuro, secondo il suo più grande Profeta, Crowley. “Questo nuovo Tarocco può comunque essere inteso come una serie di illustrazioni al Libro della Legge, la dottrina di questo Libro è ovunque implicita,” annotò Crowley. Per esempio, l’Arcano Maggiore che tradizionalmente porta il nome di Giudizio fu sostituito dall’Eone, in celebrazione al Nuovo Eone a all’avvento di Thelema.

In accordo con Thelema, Crowley spesso invocò la libera integrazione tra spiritualità e sessualità. Nel suo commentario al Libro della Legge egli scrisse:

“Noi [Thelemiti] rifiutiamo di considerare l’amore come indecente e degradante, come un pericolo per il corpo e per l’anima. Noi rifiutiamo di considerare ciò come la resa del divino all’animale; per noi esso è il mezzo con il quale l’animale può essere reso la Sfinge Alata che porterà l’uomo in alto alla Casa degli Dei.”

Egli fece in modo che il mazzo di Tarocchi di Thoth integrasse il Tarocco alla sessualità. Per esempio, sostituì l’Arcano Maggiore tradizionalmente chiamato La Forza con La Sensualità, che includeva una immagine erotica di una donna nuda a cavallo di una bestia straordinaria.
Il Libro di Thoth ed il collegato Tarocco di Thoth fu il maggiore risultato finale di Crowley.

Tre anni dopo la pubblicazione del libro avvenuta nel 1944, che includeva illustrazioni di tutte le sessantotto carte, egli mori, all’età di 72 anni. Nè lui nè la Harris vissero per vedere la pubblicazione del Tarocco di Thoth come un effettivo mazzo di carte in quanto fu pubblicato in questa forma per la prima volta nel 1969. In un certo senso, Il Libro di Thoth ed il Tarocco di Thoth furono le ultime volontà ed il testamento di Crowley.
Commentatori e biografi hanno valutato Crowley in molti modi divergenti. Da un parte, alcuni lo hanno descritto come un efferato criminale, un satanista, ed il più nero dei maghi neri. Dall’altro, altri lo hanno descritto come un ispirato profeta, un santo che bramava solo il Divino ed uno dei maggiori titani spirituali di tutti i tempi.

Certamente, Crowley fu una persona di straordinarie contraddizioni. Sebbene egli non fu mai un satanista e fece poco uso della magia nera, ostentò invece delle convinzioni ed uno stile di vita che scioccò ed infuriò molti dei suoi contemporanei ed ancora sciocca ed infuria alcune persone oggi.

Crowley non fu un santo ed il suo status di titano spirituale è altamente dibattuto ma, nonostante i suoi difetti caratteriali ed il suo a volte ingannevole o non etico comportamento, egli realizzò molto. Egli contribuì alla riabilitazione della Magia come una seria disciplina spirituale, introdusse molti occidentali allo Yoga ed altri discepoli dell’Est, acquisì una significativa conoscenza mistica grazie ad un rigoroso lavoro e ad una notevole assunzione di rischi, condivise la sua conoscenza nei suoi scritti prolifici, e fondò la filosofia-religione Thelema.

Egli avrebbe potuto realizzare anche di più, ma serie mancanze caratteriali a volte lo prevennero. Per esempio. la sua estrema attitudine alla controversia pubblica, e l’apparente inabilità di condurre gli altri nel tempo senza incorrere nella dominazione brutale aiutò ad assicurare il veloce declino del suo ordine magico, l’ A…A…, la rapida chiusura del suo ritiro magico, l’Abbazia di Thelema; e la frequente mancanza di impegno a lungo termine dei suoi studenti.

Comunque egli fu un prolifico scrittore e le sue idee, importanti e/provocatorie, sono state tramandate nei suoi molti libri ed articoli di giornale che sono stati frequentemente ripubblicati. Sebbene il suo stile fu a volte nervoso ed ottuso, esso fu frequentemente elegante, persuasivo ed anche brillante. Sebbene scrisse poesie e racconti egli è maggiormente ricordato per titoli come Magick, il Libro di Thoth ed i collegati Tarocchi di Thoth.
Ognuno di essi gli ha assicurato un posto d’onore nella storia della magia e dell’esoterismo. In ogni caso,circa un secolo dopo l’annuncio del Nuovo Eone, la filosofia-religione di Thelema attrae ancora aderenti genuini. Vive la visione di Crowley di quell’Eone colmo di filosofia libertaria e provocatoria, individualismo e mistero, di magia e passione.

image

Cronologia in lingua Inglese

1875 Born at Leamington Spa, Warwickshire o­n 12 October. Parents members of The Plymouth Brethren, a fanatical Christian sect.

1887 His father, Edward Crowley, dies.

1895 Matriculation at Trinity College, Cambridge.

1896 First mystical experience o­n a visit to Stockholm. He writes;”I was awakened to the knowledge that I posessed a magical means of becoming conscious of and satisfying a part of my nature which had up to that moment concealed itself from me. It was an experience of horror and pain, combined with a certain ghostly terror, yet at the same time it was the key to the purest and holiest spiritual ecstasy that exists”.

1898 His first published poem, Aceldama.
Meets Gerald Kelly. Leaves Cambridge.
Writes White Stains. Meets George Cecil Jones and is initiated into the Hermetic Order of the Golden Dawn.

1899 Meets Allan Bennet of the mentioned Order, and becomes his chela.
Meets Mathers, the Chief of the Order.
Buys Boleskine House o­n the Shores of Loch Ness in Scotland.
Performs Abra-Melin Operation.

1900 Conflicts and schisms in the Order.
Mathers initiates Crowley into Adeptship in Paris.

1900 He leaves for Mexico.

1901 In Mexico, he writes Tannhauser and Alice: An Adultery, becomes a 33* Mason, continues scrying experiments, tries Enochian magic, devises a Ritual of Self-Initiation, and claim the grade of Adeptus Major.

1902 Leaves for Ceylon and practises Yoga under Allan Bennet, who had become a Buddhist Monk. Dhyana.

1901-2 Wanderings in India

1902 Visits Bennet in Burma.
Leaves for Paris. In Paris meets Sommerset Maugham who mocks him in the character of Oliver Haddo in o­ne of his earliest novels, The Magician.
Collaborates with Auguste Rodin, and produces Rodin in Rime.

1903 Returns to Boleskine.
Completes Snowdrops from a Curate’s Garden. Establishes his publishing house the Society for the Propagation of Religious Truth. Marries Rose Kelly, the sister of Gerald Kelly.

1903-4 Honeymoon travels to Paris, Naples, Cairo and India; return to Cairo.
Completes The Sword of Song, The Argonauts, The Book of the Goetia of Solomon the King.

1904 8-10 April: The Book of the Law dictated to Crowley.

1905-7 The Collected Works of Aleister Crowley published.
Completes Oracles and Orpheus.

1906 Travels through Southern China.
Completes Gargoyles.
Augoeides Invocations.
Attains Nirvikalpa Samadhi and completes Abra-Melin Operation.
Writes 777.
Acknowledged a Master by George Cecil Jones.

1907 Reception of The Holy Books commences.
Completes Konx Om Pax.
A.’.A.’. founded.
Meets and becomes friend with Captain J.F.C. Fuller. Visits Marocco.

1908 Walks across Spain and Marocco with Vicor Neuburg, the poet.
Performs ‘John St. John’ Operation in Paris.

1909-13 Publishes the first ten numbers of The Equinox.

1909 The A.’.A.’. opened to new members.
Divorces Rose Kelly.
The Vision and the Voice received in Sahara with Neuburg.
Crowley accepts the grade of Master of the Temple.

1910 Meets Leila Waddell
The Rites of Eleusis performed at Caxton Hall.

1911 Jones, Fuller and others break with Crowley. Another visit to Sahara with Neuburg. Meets Mary d’Este Sturges.
Abuldiz Working.

1912 Book Four published as result of that Working. Theodor Reuss initiates Crowley into the Ordo Templi Orientis, and appoints him head of the British Branch, the M.M.M.

1913 Visit to Moscow with the ‘Ragged Rag-Time Girls’. Writes The Gnostic Mass there. The Book of Lies published.

1914 The Paris Working with Neuburg.
Departure for the United States.

1915 Work o­n Astrology with Evangeline Adams. Work with Charles Stansfield Jones, Frater Achad, in Vancouver.
Claims the Grade of Magus, Prophet of the New Aeon.

1916 Magical Retirement in New Hampshire.

1917 Becomes editor of The International.
Takes up painting.

1918 Liber Aleph completed.
Amalantrah Working with Roddie Minor.
Magical Retirement o­n Oesopus Island.
Publishes his version of Tao Teh King.
Meets Leah Hirsig.

1919 The Blue Equinox, III,1,published.
Return to England with Leah.

1920 Abbey of Thelema founded in Cefalu, Sicily. Visits from Jane Wolfe, Frank Bennet, C F Russell, Raoul Loveday and his wife Betty May.

1921 Claims the Supreme Grade of Ipsissimus.

1922 Publication of Diary of a Drug Fiend.
New campaign of newspaper assaults o­n Crowley.

1923 Crowley expelled from Sicily by Mussolini. Crowley leaves for Tunis and completes The Confessions.

1924 ‘The Supreme Ordeal’ of the Ipsissimus Grade in Paris.

1925 Invited by Heinrich Tränker to Thuringen in Germany to become International Head of the OTO.

1926-28 Travels in France, Germany and North Africa.

1928. Israel Regardie joins Crowley and becomes his secretary.

1929 Crowley expelled from France.
Magick in Theory and Practise published.
Crowley marries Maria de Miramar in Germany.

1930 First two volumes of The Confessions published.

1930-36 Is visited and supported financially by Karl Germer who is intended to succeed Crowley as OHO of the O.T.O.

1930-4 Wanderings in Germany and Portugal.

1932 Crowley and Regardie part company.

1934 Crowley loses libel suit against Nina Hamnett over the book

1935 Crowley made bankrupt.

1936-8 Visits to Germany. Meets Aldous Huxley.

1937 Publication of The Equinox of the Gods.

1938 Eight Lectures o­n Yoga.

1940-5 Is visited by Grady Louis MacMurtry o­n a regular basis. McMurtry is later to succeed Germer as OHO of the O.T.O.

1944 Publication of The Book of Thoth with Torot Cards designed by Lady Frieda Harris.

1945 Crowley retires to ‘Netherwood’, Hastings and works o­n Magick without Tears.

1947 Completes ‘Olla’, his third anthology of poetry.

Crowley dies o­n the 1 December.
Crowley is cremated in Brighton. Among the persons present were Gilbert Bayley, who knew Mudd and frater Achad,Sorores Tzaba and Ilyarun, Gerald Yorke, Kenneth Grant and his old friend Louis Wilkinson who read ‘Hymn To Pan’, the ‘Collects and Anthems’ from ‘The Gnostic Mass’ and selected passages from The Book of the Law.

The Brighton Council afterwards delivered a protest in regards to the contents of the Last Ritual: “We shall take all necessary steps to prevent such an incident occuring again”.

Fonte: arcadia93.org

PulsanteLibriConsigliati

Blackstar
About

Ricercatore della Verità, appassionato di Arti Marziali, Musica ed Esoterismo.

POST YOUR COMMENTS

Privacy Policy Cookie Policy

BANNER

Contact IT

Contact

Email: redazione@ilsapere.org

Phone: 392 3377372

Translate »